Bearzi

Mercoledì 28 giugno ”Vita da editore” di Neri Pozza

28_06-dialoghi-biblio-pozza

Mercoledì 28 giugno 2017, alle 18.00, per il ciclo ”Dialoghi in Biblioteca” realizzati dalla Biblioteca Civica di Udine e dall’Assessorato alla Cultura, sarà presentato in Sala Corgnali il libro ”Vita da editore” di Neri Pozza e curato da Angelo Colla. Il volume è stato recentemente pubblicato dalla stessa Neri Pozza di Vicenza. Dialoga con il Curatore il giornalista Paolo Medeossi.

«Lei non vorrà dirmi che io sono un editore, sic et simpliciter, che prende un autore e lo stampa. Io sono uno sfruttatore degli autori, nel senso morale, accanitissimo». Così scriveva Neri Pozza (Vicenza 1912 – ivi 1988) in una lettera a Eugenio Ferdinando Palmieri che gli aveva spedito un sua raccolta di poesie. E non vi è forse una definizione migliore di questa per dare ragione della complessa e affascinante figura di Neri Pozza editore.

Divisa in tre sezioni, questa raccolta offre una ricognizione critica delle principali collane create da Pozza, illustrando una galleria di venticinque ritratti, o storie di autori e collaboratori, con i quali Pozza intrattenne rapporti di lavoro e di amicizia, e presenta, infine, un’antologia di lettere in cui compaiono più esplicitamente le idee e i gusti letterari di uno dei maggiori protagonisti della cultura del Novecento.

#eventi

28_06-dialoghi-biblio-pozza

Mercoledì 28 giugno 2017, alle 18.00, per il ciclo ”Dialoghi in Biblioteca” realizzati dalla Biblioteca Civica di Udine e dall’Assessorato alla Cultura, sarà presentato in Sala Corgnali il libro ”Vita da editore” di Neri Pozza e curato da Angelo Colla. Il volume è stato recentemente pubblicato dalla stessa Neri Pozza di Vicenza. Dialoga con il Curatore il giornalista Paolo Medeossi.

«Lei non vorrà dirmi che io sono un editore, sic et simpliciter, che prende un autore e lo stampa. Io sono uno sfruttatore degli autori, nel senso morale, accanitissimo». Così scriveva Neri Pozza (Vicenza 1912 – ivi 1988) in una lettera a Eugenio Ferdinando Palmieri che gli aveva spedito un sua raccolta di poesie. E non vi è forse una definizione migliore di questa per dare ragione della complessa e affascinante figura di Neri Pozza editore.

Divisa in tre sezioni, questa raccolta offre una ricognizione critica delle principali collane create da Pozza, illustrando una galleria di venticinque ritratti, o storie di autori e collaboratori, con i quali Pozza intrattenne rapporti di lavoro e di amicizia, e presenta, infine, un’antologia di lettere in cui compaiono più esplicitamente le idee e i gusti letterari di uno dei maggiori protagonisti della cultura del Novecento.

#eventi

Powered by WPeMatico

facebook
690