Mondiali: andamento dei giocatori dell’Udinese

alexis-sanchez-chile-240Alla fine del primo turno dei gironi eliminatori ecco il riassunto dell’andamento dei giocatori in bianconero che partecipano alla manifestazione in Sudafrica.Partiamo con gli azzurri: Pepe (ormai juventino in realtà) si è rivelato il migliore (o uno dei migliori) in campo nella partita pareggiata 1-1 contro il Paraguay. ha espresso al meglio tutte le sue qualità: la corsa, la generosità e la predisposizione al sacrificio. Per lui praticamente certa la conferma contro la Nuova Zelanda.

Di Natale è entrato solo nel finale ed è stato chiamato a fare un lavoro anche di raccordo fra attacco e centrocampo schierato comunque come una delle due punte nel 442 corretto in corsa da Lippi. Non ha inciso e non ha dato l’impressione di avere la giusta cattiveria agonsitica. Rimandato al match contro la Nuova Zelanda dove dovrebbe giocare titolare accanto a Gilardino.

Sanchez se il Cile continuerà a lungo il mondiale (e non c’è motivo di pensare il contrario) sarà una delle stelle della edizione sudafricana. Straripante, incontenibile con il solito vizio della scarsa freddezza sotto porta. Destinato alla gloria. Se gioca così ilprossimo anno sarà sempre più dura vederlo a Udine. Occhio al Manchester Utd., ma anche al danaroso City,  che potrebbe essere in predicato di cedere Rooney (al Real Moudrid, ovvio) e fare cassa.

Isla schierato a destra ha fornito l’assist nella grande partita del Cile contro l’Honduras. In attesa di prove più difficili l’undici di Bielsa sogna a occhi aperti e insegue la qualificazione agli ottavi e si candida a sorpresa dei mondiali di calcio 2010

Inler rimarrà se non altro nella storia della Svizzera dopo la clamorosa vittoria sulla Spagna. Prova confortante del mediano che è smebrato piuttosto tonico e sopratutto con un passo diverso rispetto al compassato giocatore visto nell’ultimo campionato.

Asamoah è sembrato davvero vivace messo in una posizione più centrale e più libera di inventare nel cuore del gioco del Ghana. Partita positiva nonostante la situazione

Lukovic, schierato come centrale nella difesa a 4 serba, ha continuato la sua non straordinaria stagione soffrendo tremendamente il centravanti ghanese Gyan (ex udinese) e concludendo anzitempo la partita con la seconda ammonizione e quindi l’espulsione. Quindi salterà il prossimo match per squalifica, forse mondiale finito per lui

Lascia un commento

550