Parma-Udinese 2-2 De Paul e Fofana raddrizzano la partita – le pagelle

Udinese alla prima di campionato a Parma per capire che annata sarà per i bianconeri. Occhi soprattutto su Mandragora chiamato a dirigere la barca dei friulani. A sorpresa il ritorno di Scuffet agevolato anche dall’infortunio di Musso. I bianconeri fanno un primo tempo alla pari col Parma dimostrando che la dimensione dei bianconeri sarà quella di una dura lotta per la salvezza. Spicca Machis che sulla fascia destra impressiona con alcune volate inconcludenti. IL gol del vantaggio arriva con Inglese che uccella Ekong e e Nuytinck che noonstante il raddoppio dei due centrali conclude oltre Scuffet.

Nella ripresa i bianconeri reagiscono ma il Parma raddoppia su errore di Scuffet che si fa sfuggire un cross semplice che Barillà raccoglie e appoggia in porta. L’Udinese però la riapre con u rigore di De Paul e la pareggia al 68° con Fofana che realizza dopo una bella combinazione fra De Paul e Samir. Secondo tempo piuttosto convincente per i friulani che meritano il pareggio

SCUFFET 5 incolpevole sul primo gol grave incertezza sul secondo
LARSEN 6: non sembra la sicurezza cell’anno scorso
EKONG 5: non convince in entrambi le reti
NUYTINCK 5,5: brutto infortunio sul gol di Inglese
SAMIR5,5: non riesce a tenere la posizione da esterno sinistro in difesa ma si redime abbondantemente in fase offensiva
MANDRAGORA 5,5:  non dirige la squadra come gli si chiede
FOFANA 7: sopperisce al claudicante Mandragora e anche all’evanescente Barak, segna il gol del pari
MACHIS 6,5: la novità più interessante anche se  più fumo che arrosto
BARAK 5,5: in realtà non fa gli inserimenti che gli si chiedono
dal 62° TEODORCZYK:
DE PAUL 6,5: piuttosto positivo prima con un salvataggio in difesa poi col rigore e infine con la palla in profondità che imbecca Samir
LASAGNA 6: non accende la fantasia ma comunque fa il suo compito

1.413