Pordenone: ad Azzano X la fiera della musica 2015 – il Programma

foto4FIERA DELLA MUSICA è una miscela esplosiva di grandi concerti, concorsi, eventi, con un unico grande denominatore: la musica.

Si svolge ad Azzano Decimo e nasce nel 2000 come una grande scommessa: dare vita ad un grande festival in cui la musica sia protagonista indiscussa in tutti i suoi diversi generi, in tutte le sue manifestazioni, in una realtà locale che dimostra un’eccezionale sensibilità culturale.

 

30 luglio –  Fiera della Musica 2015 si apre con un appuntamento di spessore, tre band dalla carica rock potente ed affilata. Protagonisti della prima serata saranno le liquide sinfonie elettriche e gli intrecci vocali dei britannici.Slowdive. La band, formatasi a Reading nel 1989, è tra le principali esponenti del genere shoegaze. Scioltisi nel 95, con solo 3 album studio pubblicati, si sono ricostituiti nel 2014 dopo quasi vent’anni di inattività.

A precederli on stage, dapprima gli italiani New Candys, artefici di un suono in equilibrio tra rock acido e pop oscuro, poi le londinesi Savages, quartetto femminile il cui stile lucidamente cupo e tagliente metabolizza il meglio delle avanguardie post-punk. Le prevendite sono disponibili su  Ticketone e Vivaticket. Il biglietto è unico e ha un costo di 15 euro più diritti di prevendita.

 

31 luglio –  La seconda serata di Fiera della Musica, edizione 2015, vedrà sul palco i Verdena, gruppo che non ha bisogno di presentazioni,  da un quindicennio tra le punte di diamante della nuova musica tricolore. Ad Azzano Decimo presenteranno la seconda parte del loro ultimo album, Endkadenz. Il primo capitolo dell’album è uscito il 27 gennaio ed ha regalato ai Verdena l’ennesimo scatto in avanti, imponendosi come una delle realtà italiane più talentuose di sempre. Oggi la band bergamasca non somiglia più ai Nirvana, non gioca più a fare i Motorpsycho, sembra soltanto sé stessa, impegnata a creare dischi destinati a restare, pietre angolari del rock alternativo italiano del nuovo millennio e termine di paragone per generazioni di musicisti futuri. Non necessariamente soltanto italiani.

Prima di loro si esibiranno i Rock’n’Roll Kamikazes, stralunata quanto solidissima band rockabilly italo-scozzese capitanata dall’ex frontman degli Hormonauts. Il loro album si preannuncia tra le uscite più calde della stagione ed un live-show che definire travolgente è a dir poco limitativo, una liberatoria esplosione di buone vibrazioni alla quale è letteralmente impossibile sfuggire, bombe soniche dal cielo, pura detonazione rock’n’roll.

Ad aprire la seconda giornata di Fiera della Musica ci saranno gli Universal Sex Arena,

Il biglietto è unico e si acquista su TicketOne o su VivaTicket.

1 agosto –  La terza e ultima serata di Fiera della Musica 2015 proporrà una vera e propria leggenda della musica: sul palco del festival pordenonese salirà Peter Hook, membro fondatore dei Joy Division prima e dei New Order poi.

Peter Hook, con il suo basso cupo e avvolgente, ha caratterizzato tutta la produzione dei Joy Division. I quattro fondatori (oltre allo stesso Hook, Ian Curtis, Bernard Sumner e  Steve Morris) fecero una promessa solenne: se uno di loro fosse uscito per qualche ragione dai Joy Divion, i tre membri rimanenti avrebbero dovuto cambiare nome e genere. Così, dopo la tragica e prematura morte di Ian Curtis, nacquero i New Order. A Fiera della Musica Peter Hook riproporrà il meglio del repertorio di entrambe le band che lo hanno reso celebre, dai classici “Love Will Tear Us Apart, “Atmosphere e “Shadowplay dei defunti Joy Division a “Blue Monday, “Temptation e Crystal“ di epoca New Order.

A completare la line up ci saranno Soviet Soviet, gruppo post punk pesarese,  e Yakamoto Kotzuga, astro nascente della scena elettronica italica.

 

Il biglietto è unico e costa 15 euro + diritti di prevendita

645