Bearzi

Ragazza uccisa a Basiliano: inizia il processo, subito rinviato a ottobre

E’ cominciato oggi, davanti al gup del tribunale di Udine Francesco Florit, il processo per il femminicidio di Lisa Puzzoli, la mamma di 21 anni di Basiliano, uccisa a coltellate davanti all’uscio di casa, lo scorso dicembre, dall’ex fidanzato. Sul banco degli imputati, Vincenzo Manduca, il macellaio di 27 anni di Santa Sofia di Forlì, e la sorella minore, Viviana, accusata in concorso con il fratello di sottrazione di minore e sequestro di persona per un episodio risalente al primo settembre in cui la piccola nata dall’unione tra Lisa e Vincenzo, era stata chiusa nell’abitacolo dell’auto per un paio d’ore. Accolta la costituzione delle parti civili, i genitori, il fratello e la figlia di Lisa, il gup ha quindi rinviato il processo al 15 ottobre prossimo. La difesa dei due imputati si è riservata di chiedere l’accesso a riti alternativi in quell’ occasione. In quella data si svolgerà anche l’interrogatorio chiesto da Viviana Manduca che già oggi ha depositato una usb con un audiovideo da lei stessa registrato in occasione dell’ episodio del 1 settembre, per cui è stata ora imputata.

facebook

Lascia un commento

919