Bearzi

Roma-Udinese 3-1 – gli highlights della partita e le pagelle

Roma 11 aprile 2012 – Guidolin sceglie a sorpresa Fernandes a centrocampo al posto di Pazienza e Pasquale al posto di Armero. Come previsto davanti c’è Abdi con Di Natale. La Roma parte molto forte e all’8° pass ain vantaggio con una percussione centrale di Osvaldo che recupera la respinta di Handanovic sul suo primo tiro. Quasi solo Roma nel primo tempo ma al 43° una magia di Di Natale libera Fernandes solo davanti a Stekelenburg. E’ il gol del pareggio. Nell aripresa la Roma chiude pian piano l’udinese nella sua area. Il gol arriva all’84° quando Totti approfitta di un harakiri collettivo. Nel finale Marquinho al 93° rende il punteggio più rotondo. Classifica per il terzo posto: Lazio 54, Udinese 51, Roma 50, Napoli 48, Inter 48. Sabato arriva l’Inter al Friuli


HANDANOVIC 7: si conferma ancora uno dei top della categoria sciorinando interventi di ogni tipo; fra i pali, in uscita, fuori area. Per beffarlo Osvaldo deve compiere un miracolo ribattendo di prima una suo tiro e per poco non gli riesce il miracolo anche in quella situazione

CODA 5,5: da quella parte si soffre parecchio soprattutto nel primo tempo. Divide a metà con Domizzi l’indecisione sul gol del vantaggio di Osvaldo in apertura.

dall’89° TORJE sv.

DANILO 5,5: soffre spesso la posizione imprecisa di Coda, rivedibile anche lui in occasione del gol di Osvaldo anche se forse è un rimpallo a sfavorirlo nel momento decisivo. In occasione del raddoppio  perde il consueto sangue freddo lasciando Totti solo libero a un metro dalla porta

DOMIZZI 6: ci mette tutto il carattere anche quando esce palla al piede e si fa metà campo in percussione. Neo nella sua partita la scarsa determinazione nell’intervenire su Osvaldo in occasione del primo gol.

PEREYRA 6: il ragazzo lascia intendere buone qualità , soprattutto in fase di spinta, ma non riesce a incidere secondo le sue potenzialità che sembrano essere davvero notevoli

dal70° FERRONETTI 5,5: da quando entra l’Udinese si rintana definitvamente nella sua metà campo

FERNANDES 5,5: eroe di giornata grazie al gol del pareggio, di cui deve il 50% al servizio di Di Natale, per il resto fatica a incidere sia in fase di interdizione, che di solito gli spetta, sia in fase di costruzione che gli è del tutto oscura. Ha il merito di credere nel passaggio del capitano che gli libera l’urlo del gol del pareggio

PINZI 5,5: non ci capisce molto nel centrocampo piuttosto veloce della Roma e spesso non riesce a contrare Totti né Pjanic, né chiunque passi nella sua zona. Tuttavia, al solito ci mette tutto il carattere possibile. Il suo highlight la palla persa a centrocampo su Totti e recuperata vicino alla bandierina su Lamela. Ammonito salterà l’Inter

ASAMOAH 6: meno devastante del solito non riesce a incidere con le sue serpentine anche per la buona disposizione degli avversari che sono piuttosto bravi a creare densità in tutte le zone. Sempre puntuale in fase difensiva. Ottima nel primo tempo una sua diagonale a chiudere addirittura dietro Danilo

PASQUALE 6: davvero diligente, come sempre, l’esterno sinistro riserva di Armero. Non fa rimpiangere il colombiano, almeno quello di questi ultimi mesi, in fase di spinta.

ABDI 5: fuori ruolo certo; ma se uno sbaglia quasi tutti i passaggi non dipenderà solo dalla posizione in campo. Impreciso sempre nel secondo tempo tenta un colpo a giro che finisce dieci metri fuori dallo specchio della porta. E’ il segnale che il suo tempo nel match è finito.

dal 60° BARRETO 6: senza inventarsi giocate decisive sembra comunque più incisivo di quanto lo fosse Abdi. Pian piano non ved epiù la palla quando la Roma inizia il suo lento forcing

DI NATALE 6,5: il capitano si sbatte tantissimo per aiutare i compagni scendendo a centrocampo più del solito per fare sponda e operare da regista alto. Non tira in porta ma mette Fernandes solo davanti a Stekelenburg. Fra un miracolo e l’altro perde la palla che porta al 2-1 giallorosso

facebook

Lascia un commento

617