Aperitivo a Grado

Tagli Governo Monti: Tondo, Friuli ricorrerà alla Corte Costituzionale

facebook

tondo1

La Regione Friuli Venezia Giulia ricorrera’ alla Corte Costituzionale contro la manovra del Governo Monti che prevede una riduzione stimata di 155 milioni di euro per la Regione. Lo ha annunciato il governatore del Friuli Venezia Giulia Renzo Tondo al termine di vertice di maggioranza, oggi, a Udine. ”Per la prima volta nella storia della Regione ci bloccano le entrate – ha detto Tondo – proprio noi che abbiamo dimostrato virtuosita’ sulle uscite. Una cosa che va contro il nostro statuto di autonomia – ha aggiunto. In ogni caso se questo verra’ confermato – ha proseguito – dovremmo ricorrere alla Corte Costituzione sia per questioni di forma, sia per questioni di sostanza. Sulla sostanza siamo disposti a sederci ad un tavolo – ha aggiunto – ma qui si tratta di tutelare l’autonomia della Regione che prevede che la compartecipazione alle entrate sia un compito nostro”. ”Il problema di forma – ha concluso Tondo – penso di poterlo risolvere ricorrendo appunto alla Corte Costituzionale, quello di sostanza, cioe’ la compartecipazione di questa Regione alla grande crisi in corso e’ un tema che tocchera’ di nuovo anche noi. Ma facciamo un passo alla volta”

”La situazione non e’ semplice – ha detto – abbiamo lavorato su vari documenti e l’ultimo prevede per noi 155 milioni in meno. Cinquanta milioni – ha proseguito – li recupereremo dalle compartcipazioni all’Irpef e quindi dovremo fare una nuova manovra di circa 110 milioni di euro”. Tondo ha proseguito spiegando che ”partendo dal presupposto che lo Stato fa un’operazione di sconto sull’Irap noi per raggiungere lo stesso risultato con la riduzione che noi avevamo previsto potremo mettere a bilancio 35 milioni per lo sconto anziche’ i 95 milioni previsti”. Un dato che permettera’, secondo il governatore, di mantenere il bilancio con alcuni tagli ai comuni che pero’ scenderanno ad una quindicina di milioni rispetto all’ipotesi iniziale di 35. Infine Tondo ha affermato che ”per adesso ci fermiamo qui perche’ sull’Imu non si sa ancora quanto rimarra’ ai comuni e siamo in una fase ancora molto complessa”

273