Bearzi

Tre punti d’oro per la Graphistudio che batte il Bardolino

Verona, La Graphistudio Tavagnacco fa visita al Bardolino Verona in una fredda e piovosa giornata invernale. Mister Bearzi schiera una formazione praticamente opbbligata, con Rodella di nuovo nella posizione di laterale difensivo e l’innesto di Maria Zuliani, all’esordio dal primo minuto, a sostegno dell’unica punto Mauro. Bonetti, al pari della gialloblu Gabbiadini, si accomoda in panchina. Il primo tempo non offre grandi spunti di cronaca: al 6′ Mauro tenta la conclusione dalla lunga distanza senza inquadrare la porta.
Al 15′ arriva la prima palla gol per il Tavagnacco con Riboldi che non sfrutta l’assist di
Mauro calciando malamente. Alla mezz’ora è ancora Mauro a superare l’estremo difensore
veronese ma la palla è debole e Cantoro spazza via a pochi passi dalla linea di porta. Il
Bardolino non sta a guardare e ci prova soprattutto con Girelli, orfana di Gabbiadini e per
questo costretta a partire da lontano. Il vantaggio friulano arriva nel momento più propizio
per merito di Stabile che taglia la difesa avversaria e pesca Riboldi: l’ala gialloblu infila
Aliquò per l’1-0. La Graphistudio del secondo tempo bada al sodo senza tuttavia trovare
le giuste geometrie, soprattutto in fase d’impostazione. Si giunge così al palpitante finale
di gara che vede il Bardolino vicino al pareggio con una punizione di Girelli e un intervento
dubbio in piena area di rigore ai danni di Ledri che l’incerto direttore di gara non punisce.
Il Tavagnacco tenta di chiudere la partita che invece rimane viva fino al triplice fischi
dell’arbitro che sancisce il successo friulano in terra veronese.

facebook

Lascia un commento

312