Bearzi

Trieste: nel 2016 la Bavisela diventerà week festival – 30 apr/8 maggio

bavisela_2014La Bavisela cambia volto nel 2016, diventando ancora più attrattiva e funzionale ad una promozione del territorio in grado di richiamare a Trieste quasi tremila fra runner e famigliari provenienti da 51 Paesi di tutti i continenti. La kermesse podistica che è anche l’evento sportivo più partecipato del Friuli Venezia Giulia, infatti, diventa Bavisela Week Festival, una settimana di eventi a partire da sabato 30 aprile, giorno dedicato alla Trieste SoloWomenRun, a domenica 8 maggio con la Green Europe Marathon e Halfamarthon e la Bavisela Family. Il calendario sarà aperto corsa dalla seconda tappa nazionale (dopo Cagliari in programma domenica 6 marzo) dell’esclusivo circuito di corsa femminile solidale. Nei giorni successivi sarà la volta della Bavisela Young, tradizionale corsa riservata ai giovanissimi, della 7Run, 7km a 7 euro alle 7 del mattino nel centro cittadino, della Doggy Run, passeggiata o corsa con i cani, e di tanti altri appuntamenti collaterali. Confermato anche il Villaggio Bavisela che ospiterà stand tematici ma anche ulteriori spazi da dedicare allo sport.
“La quinta edizione della Bavisela all’insegna del nuovo corso – ha spiegato il presidente Fabio Carini – sarà una festa di Trieste e per Trieste che si protrarrà per oltre una settimana all’insegna di sport, ambiente, cultura e massima semplicità. Consci di come troppe iniziative siano legate a doppio filo alla volontà politica di sostenerle o meno a prescindere dal valore reale che sono in grado di esprimere, dal 2011 ad oggi – evidenzia Carini – Bavisela ha autonomamente cercato e creato sinergie di alto profilo internazionale, trovandole con il circuito Run Alpe Adria che ci abbina sportivamente e promozionalmente con Klagenfurt e Ljubljana e, da quest’anno, con la partenza della Green Europe Marathon da Lipica che caratterizza l’unica maratona transfrontaliera d’Europa”.
“Ringraziamo tutti gli sponsor e i partner – ha aggiunto Carini – che hanno finora sostenuto un lavoro frutto di passione e professionalità mirato a fare crescere una manifestazione che fa vivere Trieste e la rappresenta nel mondo. A dicembre ci saranno le elezioni per il rinnovo del consiglio direttivo di Bavisela ma, a prescindere se nel 2016 sarà ancora questo gruppo o un altro alla guida della società, ogni vero triestino sarà sempre parte attiva di un patrimonio unico ed imprescindibile per questa città”.
Il Bavisela Week Festival è stato presentato in occasione dell’inaugurazione della nuova sede dell’Asd Bavisela, al centro commerciale Il Giulia, con il quale il sodalizio sportivo ha avviato una partnership virtuosa. Lo spazio, situato al piano terra, sarà un punto di riferimento e di ritrovo anche per chi si vuole avvicinare al mondo del running e dove poter ricevere tutte le informazioni sugli eventi in calendario.
“E’ un piacere per il Giulia accogliere la Bavisela nei nostri spazi, perché il centro commerciale rappresenta anche un luogo dove le persone possono trovarsi – ha sottolineato il diretto de Il Giulia Daniele Glavina –  e voglio enfatizzare  proprio questo fattore, uno spazio che sia occasione di incontro per i cittadini.  Abbiamo già lavorato con Bavisela gli anni scorsi – ha ricordato – e la nuova sede accolta qui è la giusta continuazione di una collaborazione che spero proseguirà anche nei prossimi anni”.
Nel corso dell’inaugurazione è stata anche presentata la trasferta della Bavisela a New York, dove una ventina di runner correranno la maratona più famosa del mondo domenica 1 novembre. In gara, abbinando l’iniziativa a una raccolta di fondi per sostenere il premio di laurea BastaNoSePol, istituito da Bavisela in collaborazione con l’Università degli Studi di Udine per promuovere lo sviluppo turistico di Trieste (IBAN IT39B0634002224100000002207, causale premio di laurea BastaNoSePol) , ci sarà lo stesso presidente della Bavisela, Fabio Carini, che affronterà la sua prima maratona nel giorno del 50. compleanno. L’avventura sportiva nella Grande Mela è documentata con uno speciale diario di viaggio pubblicato su www.bavisela.it e sulla pagina Facebook della Bavisela.
facebook
623