PopSockets

Udine: a Cividale fiera dedicata ai fiori – 7 aprile

Aspettando che arrivi veramente, Cividale del Friuli comunque la festeggia. La primavera sarà la protagonista, infatti, della terza edizione della fiera mercato dedicata ai fiori, simbolo di questa splendida stagione. L’evento, organizzato dal Consorzio ambulanti del Friuli Venezia Giulia, è fissato per questa domenica, 7 aprile, dalle 8 alle 20, col patrocinio dell’Assessorato al turismo del Comune di Cividale del Friuli.

 

Piazza Duomo si colorirà di fiori, piante da orto e giardino, da balcone e da frutta. Largo Boiani e Foro Giulio Cesare ospiteranno la Fiera mercato di primavera con la partecipazione di aziende e prodotti tipici della Carinzia. Per i più piccoli, nel pomeriggio, in piazza Paolo Diacono, spazio al gioco con animatori e truccabimbi. Alle ore 17, a corollario, in piazza Paolo Diacono largo alla musica col concerto della Banda di Cividale che, poco prima, alle 16.30, partirà in sfilata da piazza Resistenza.

 

“Salutiamo l’arrivo della primavera con quest’iniziativa che, speriamo, sia di buon auspicio per un imminente trionfo del bel tempo – commenta l’assessore al turismo, Daniela Bernardi -. Cividale, infatti, ben si presta ad accogliere iniziative come la Festa di primavera. È una città, infatti, che ama tutte le forme di bellezza: quindi anche fiori e piante, respiro della natura che trovano nelle piazze cividalesi gli spazi ideali per fare bella mostra di sé”. “In questo periodo di crisi – aggiunge la Bernardi – è importante, inoltre, sostenere iniziative che valorizzino e incrementino le attività economiche, in questo caso del commercio e della flori coltura”.

 

“Anche quest’anno la manifestazione sarà molto ricca – annuncia il presidente del Consorzio ambulanti Fvg, Michele Franz -. Presenzieranno circa 60 aziende fra vivaisti, hobbisti, operatori locali selezionati e tutelati dal Consorzio, per proporre sempre banchi di qualità. Si potrà scegliere anche prodotti biologici, specialità alimentari del Friuli e di altre regioni italiane. Tutto in un contesto in cui spicca la sinergia fra l’economia e il territorio”.

 

facebook

Lascia un commento

470