Bearzi

Udine: Casa Moderna 2011 – 24 settembre/3 ottobre

casa-moderna-udine.jpgDal 24 settembre al 3 ottobre 2011, Casa Moderna aprirà nuovamente le sue porte accogliendo i visitatori in un ampio spazio espositivo, ricco di stile e di qualità.
Ad anticipare contenuti, novità e sinergie di Casa Moderna 58, Udine e Gorizia Fiere a la Camera di Commercio di Udine hanno nuovamente unito le forze e fatto gioco di squadra a cominciare dalla conferenza stampa odierna nella sede di Friuli Future Forum, dando continuità alla positiva sinergia messa in atto in questi giorni in piazza Venerio, in occasione di Friuli Doc, con l’anteprima di Good 2011.

«La significativa partnership che vede coinvolte, in un crescendo di finalità e intenti, la Cciaa e la Fiera – afferma il Presidente della Fiera Luisa De Marco – è una sinergia che vuole essere di stimolo e di buon auspicio per le imprese del territorio, affinché possano riprendere il loro lavoro a gonfie vele, soprattutto dopo il difficile periodo trascorso. Sinergia collaudata con successo durante la kermesse udinese e che si rafforzerà con Casa Moderna proseguendo il percorso che intreccia food e design in una vincente “contaminazione”. Sostenere la Fiera e la sua attività – ha aggiunto De Marco – significa avere a cuore e sostenere l’economia regionale, soprattutto in un momento complesso come questo, dove comunque la Fiera gioca un ruolo ancora tutto suo nel promuovere e favorire scambi commerciali e relazioni. Un ringraziamento particolare va agli espositori che hanno creduto ancora una volta nella Fiera e in Casa Moderna attribuendole il peso che questa manifestazione occupa in Regione e nel Nord Est nel settore delle fiere casa-arredo».

L’iniezione di fiducia data a Casa Moderna dalle aziende, dalle istituzioni e dagli sponsor partner, ma anche la fiducia che Casa Moderna restituisce ai suoi interlocutori, è stato il filo conduttore degli interventi odierni.
«La Fiera è uno degli asset fondamentali non solo della Camera di Commercio di Udine, ma dell’economia dell’intera regione, perché ha il compito di promozionare tutti i settori del mondo produttivo – ha commentato il presidente Cciaa Giovanni Da Pozzo –. Rinnoviamo la nostra collaborazione con l’ente fieristico, già sperimenta con successo a Friuli Doc anche per la 58esima Casa Moderna, che si pone come il più importante appuntamento regionale del settore». Come Camera di Commercio «abbiamo voluto una serie di incontri ed eventi – ha precisato – che animeranno il padiglione 9, con il format innovativo ispirato da Friuli Future Forum, il primo filone Ciboduemilaventi e le prime anticipazioni del secondo, dedicato al design. Avremo come ospite d’eccezione, il 1° ottobre, Philippe Daverio, e sarà il momento di punta di questa scaletta», che la Cciaa ha immaginato per spaziare dal design all’architettura al food, alle loro proiezioni nel futuro e alle loro correlazioni. «Siamo convinti – ha aggiunto Da Pozzo – che siano elementi chiave della nostra economia. Quanto al design, in particolare, è una delle carte più importanti che il sistema delle imprese potrà giocarsi sui mercati internazionali per superare questo momento complicato. Assieme all’eccellenza agroalimentare, sarà il tema cardine anche delle prossime attività con cui la Cciaa porterà all’estero le sue realtà produttive». Mercoledì a San Pietroburgo, giovedì a Londra all’interno del London Design Museum, quindi tra fine ottobre e inizio novembre anche in Corea e a Hong Kong, ha elencato il presidente. «In vista – ha concluso – del grande evento del prossimo marzo, quando accompagneremo le nostre Pmi d’eccellenza a Milano, dove saranno protagoniste, per due settimane, in un temporary store, un prestigiosissimo spazio di 500 metri quadri alla Triennale».
Ai lavori sono inoltre intervenuti Giuseppe Morandini,  Presidente della Cassa di Risparmio del F.V.G., main sponsor di Casa Moderna, Antonio Nonino, Presidente dell’AMGA, sponsor tecnico, e Walter Godina, Responsabile nazionale Comunicazione e Relazioni esterne Gruppo agenti Allianz- Lloyd Adriatico.

Numerosi e importanti i settore merceologici di Casa Moderna: Arredo Design, Arredo Moderno, Arredo Classico, Arredo Bagno, Complementi D’Arredo, Cucine, Illuminazione, Tappeti e Tendaggi, Biancheria per la casa, Edilizia e Bio-edilizia, Impiantistica, Stufe e Caminetti, Serramenti, Pavimenti e Scale, Sistemi di Sicurezza, Piscine e Saune, Arredo Giardino.

Casa Moderna è un’invitante vetrina dedicata alla casa e all’abitare alla quale prenderanno parte 500 espositori tra diretti e indiretti; una grande opportunità commerciale e promozionale per le più importanti aziende del settore ed i migliori brand italiani ed esteri che in fiera espongono il meglio dell’arredamento-design anticipando i trend di domani; un appuntamento da non perdere per i visitatori che potranno toccare con mano la qualità e l’ampia scelta di offerte presentate.

La visita a Casa Moderna è piacevole, utile, conveniente e arricchisce di idee, spunti e desideri ogni visitatore: dalla zona living al bagno, dal soggiorno alla zona notte, gli stand offrono un percorso non solo nella “casa che vorrei”, ma anche nelle reali e ottime soluzioni capaci di assecondare le diverse capacità di acquisto, le esigenze di spazio e di gusto. Oltre all’arredamento, agli accessori e all’oggettistica con una forte componente di design, Casa Moderna è il punto di riferimento ideale per confrontare e scegliere tra diverse e qualificate proposte di materiali e tecniche di applicazione per pavimentazioni, serramenti, illuminazione, riscaldamento….
Insomma la casa “dall’A alla Z” in un unico e stimolante contesto.

Casa Moderna è un evento imperdibile, facilmente raggiungibile e vicino ad una città accogliente e strategica come Udine. Il quartiere fieristico udinese, adiacente agli sbocchi autostradali e a pochi minuti d‘auto dal centro del capoluogo friulano, si sviluppa nel contesto naturalistico del parco del Cormôr, cornice verde che si sposa perfettamente con la sezione green di Casa Moderna dedicata alla casa eco-friendly di domani: anche quest’anno, infatti, un intero padiglione – il 7 – sarà occupato da Casa Biologica, la cui offerta espositiva e informativa offrirà una panoramica aggiornata sulla bioedilizia e sulla bioarchitettura con sistemi progettuali alternativi e innovativi, materiali, tecniche e prodotti all’insegna del vivere ecologico, del riutilizzo dei materiali e del risparmio energetico.
Gli allestimenti di Casa Biologica saranno declinati al naturale, con tanto verde a richiamare “oasi naturalistiche” animate da proiezioni informative.

Nel padiglione di Casa Biologica quest’anno sarà presente anche l’A.P.E. Agenzia per l’Energia del F.V.G. con uno stand posizionato tra le aziende che lavorano con CasaClima in regione e si porrà come punto di riferimento per i visitatori che vorranno ricevere informazioni su come ottenere questo tipo di certificazione e, più in generale, su edilizia a basso fabbisogno energetico. Risparmio energetico, metodi di calcolo e controllo della buona tecnica costruttiva anche in cantiere sono temi che danno forza e continuità all’impegno e alla proposta che la Fiera porta avanti, ormai da un decennio, con Casa Biologica che per l’edizione 2011 metterà quindi a fuoco due importanti aspetti: il risparmio energetico (che non significa ecologicità) e l’uso di materiali naturali, vale a dire riciclabili per le costruzioni.

Le aziende espositrici, attive nel settore del risparmio energetico, saranno riconoscibili da un particolare simbolo/marchio che ne indicherà la peculiarità un percorso riconoscibile anche per le aziende impegnato nel comparto bioedile. In alcuni casi, le aziende saranno contrassegnate dal doppio simbolo di riconoscimento (bioedile e risparmio energetico) avendo esse entrambe le caratteristiche.
Lungo i percorsi e le aree tematiche, i visitatori saranno aiutati da tabelle informative sulle scelte da intraprendere per una casa più sana, sugli aspetti di cui tener conto per un minor consumo energetico e per un sempre più attento e consapevole rispetto del pianeta.

La presenza di Legambiente sarà a sostegno anche dell’evento “Scuola Biologica”, lanciato a maggio in Fiera durante la prima edizione del Salone sull’ecosostenibilità E.O.S.: un concorso per le scuole, per gli enti proprietari delle strutture (Comuni e Province) e per i ragazzi.

Al padiglione 7 tornerà attivo “l’EcoSportello”, un servizio gratuito di consulenze, su prenotazione, fruibile dai visitatori nelle giornate di sabato e domenica dalle ore 14.30 alle 19.30: ogni consulenza, della durata di circa 30 minuti, fornirà informazioni e consigli su energia, riutilizzo materiali e, novità, anche sui detersivi biologici e detersivi self made.
E in tema di consulenze, Casa Moderna ha ormai consolidato un appuntamento molto apprezzato e utilizzato dal pubblico: è “L’Esperto Risponde”, uno speciale speaker’s corner dedicato, dove architetti, arredatori e designer guideranno al meglio i visitatori nelle loro scelte per rinnovare e reinventare la propria casa. L’iniziativa, che rinnova la collaborazione con l’Ordine degli Architetti della Provincia di Udine, è gratuita e su prenotazione e sarà attiva tutti i giorni della rassegna mettendo a disposizione  uno Staff di 11 professionisti. Muniti di pianta, fotografie e quanto può essere utile per consigli più mirati, i visitatori potranno fissare la propria consulenza, della durata di 40 muniti, telefonando in Fiera o rivolgendosi direttamente al padiglione 6, nell’apposito stand.

L’area de L’Esperto Risponde si espanderà in un’altra novità di Casa Moderna 2011: si tratta di “LED House, light life”, il percorso luce declinato al risparmio energetico e alla qualità della vita. Un’iniziativa della Fiera che vede ancora una volta coinvolto l’Ordine degli Architetti e l’Associazione per il Disegno Industriale ADI Fvg che consentirà al visitatore di conoscere ed esplorare il mondo della tecnologia LED (sviluppata nel 1962 da Nick Holoniak) applicata all’uso domestico.
L’immersione nella Led House avverrà attraverso la riproposizione di due ambienti (la zona giorno e la zona notte) arredati con importanti e famosi elementi di Design: attraversando questi spazi i visitatori potranno verificare i punti di forza della tecnologia Led che, nonostante un maggior costo iniziale, può garantire, in primo luogo, un’elevata efficienza luminosa ed un basso consumo energetico. Ma non solo: tra i perché scegliere la luce LED, anche la maggior durata delle lampade rispetto a quelle tradizionali; l’assenza di manutenzione; la bassa generazione di calore; l’accensione immediata; il mantenimento dei costi degli impianti esistenti; l’assenza di sostanze inquinanti o dannose alla salute nei corpi luminosi a LED.

L’inaugurazione di Casa Moderna 2011 è fissata per sabato 24 settembre, alle ore 11.30 nella sala Bianca del quartiere fieristico: oltre ai saluti delle autorità e degli sponsor (Provincia di Udine, Comune di Udine, Comune di Martignacco, Cari Fvg, Amga e Allianz) è in programma il talk inaugurale sull’abitare in evoluzione al quale interverranno i Presidenti della Fiera De Marco e della Cciaa Da Pozzo, il Rettore dell’Università di Udine Cristiana Compagno,  il Presidente di FederLegno-Arredo Roberto Snaidero e l’Assessore regionale all’edilizia e infrastrutturr Riccardo Riccardi.
A introdurre e moderare il talk sarà Fabio Turchini, docente nel Master Interior Design Retail Management, della Facoltà di Architettura del Politecnico di Milano.

I nuovi orari per visitare Casa Moderna:
da lunedì a venerdì 15.00-21.00
sabato e domenica 10.00-21.00.

Ingressi & Promozioni:

Biglietto intero: 8 Euro
Biglietto ridotto: 6 Euro
Speciale Over 65: 6 Euro
Speciale Feriale: 6 Euro (dal lunedì al venerdì dopo le 18.00)
Speciale Famiglia: 15 Euro (i ragazzi al di sotto dei 14 anni, accompagnati dai genitori, entrano gratuitamente)

“Bravacasa” con il coupon pubblicato sul nr. di settembre delle rivista: due persone entrano al prezzo di una.
“Carta Verde” ingresso ridotto segnalato sul nr. di agosto/settembre di  “Vivere la Casa in Campagna” e riservato agli abbonati di Vita in Campagna, edizioni L’ Informatore Agrario.

Un’ulteriore attenzione verso le famiglie è stata messa a punto dalla Fiera anche con la consegna “door to door”, tramite le Poste, di un pieghevole informativo e promozionale valido come coupon per l’ingresso di due persone al costo di una. L’azione è stata effettuata su un significativo campione di Comuni/ abitazioni delle quattro province del Friuli Venezia Giulia.

Parcheggio:
il quartiere fieristico dispone di tre parcheggi gratuiti per oltre 3mila posti auto.

facebook

Lascia un commento

527