Udine: rubano 60 mila euro di rame in cimitero

Hanno forzato l’ingresso laterale del cimitero ”San Vito” di via Firenze a Udine e sono riusciti a rubare statue – anche dalle tombe dei fratelli Basaldella – e materiale edile per un valore di circa 46 mila euro, con danni complessivi per 60 mila euro. I ladri hanno rubato anche una statua in bronzo, asportata dalla tomba dei fratelli Mirko e Afro Basaldella, noti artisti contemporanei udinesi.

“Si tratta chiaramente di un colpo molto ben premeditato. Confidiamo che i carabinieri possano recuperare tutta la refurtiva e in ogni caso chiederò alle forze dell’ordine di prevedere dei controlli anche notturni nelle aree cimiteriali”. Il sindaco di Udine, Furio Honsell, commenta così il furto messo a segno durante la scorsa notte nel cimitero di San Vito. “Sono preoccupato per quanto è avvenuto perché è anche un fatto di inciviltà – sottolinea il primo cittadino –. Fortunatamente nessuna tomba è stata profanata. Sembra un furto preparato con molta attenzione anche per la zona in cui hanno scelto di agire. Probabilmente a un certo punto sono stati disturbati da qualcosa perché molte delle statue divelte sono state poi abbandonate”. Al momento i tecnici dei Servizi cimiteriali del Comune stanno valutando i danni. “Oltre ad alcune statue sono state divelte anche delle coperture in rame e stiamo verificando quante di queste sono state asportate – spiega Honsell –. Inoltre sono stati rubati attrezzi e carburante della ditta che gestisce l’area cimiteriale. Varie zone del cimitero sono videosorvegliate, ma purtroppo forse non l’ingresso scelto per questo colpo”.

676