Udinese: Guidolin “Non mi sento mai favorito, dobbiamo dare delle risposte. Dobbiamo essere Guidoliniani”

Udinese  – Slovan Liberec: playoff di europa League. giovedì 22 agosto a Trieste andat adel turno preliminare, chi passa va ai gironi. Ritorno fra sette giorni in Repubblica Ceca

SLOVAN #1: non mi sento mai favorito, affrontiamo una squadra forte, lo sforzo richiesto è maggiore dell’altra volta. Mi preoccupa il loro stato avanzato di condizione visto che hanno già 4 partite di campionato nelle gambe. Sono terzi in campionato e vanno in coppa da tanti anni. Dobbiamo provarci perchè per noi è importante. Mi auguro di centrare l’obiettivo

EUROPA#1: non è scritto da nessuna parte che noi dobbiamo andare in Europa tutti gli anni. Ci sono stati campionati in cui l’Udinese ha lottato per salvarsi. Questa è la nostra dimensione. Se non passiamo ci concentriamo su quello che resta. Ma ci teniamo molto. Ci sono anni di lavoro alle spalle

TIFOSI #1: mi auguro che vengano più tifosi di quanto ho letto. Ci sono tanti disagi per lo stadio, speriamo che la gente risponda; non faccio appelli alla gente, le risposte le dobbiamo dare prima noi

SLOVAN #2: raramente sbagliamo la prestazione, magari sbagliamo il risultato, dobbiamo scendere carichi. Abbiamo studiato i DVD, abbiamo preparato la partita seguendo quelle che sono le loro caratteristiche. Sono un gruppo generoso e tosto perchè si sacrificano e fisicamente sono esuberanti. Non avranno voglia di mollare visto che si sono qualificati in rimonta. Dobbiamo trovare le contromisure giuste.

SETTE SORELLE: dobbiamo puntare ai 40 punti. In passato quando a Udine si è parlato di obiettivi alti le stagioni non sono state positive. Dobbiamo essere guidoliniani

461