Udine: scoperta grotta naturale sommersa dai rifiuti

forsetale
Gli speleologi della Societa’ di Studi carsici A.F. Lindner di Ronchi dei Legionari (Gorizia) hanno scoperto una grotta trasformata in discarica in localita’ Clastra, nel comune di San Leonardo (Udine). L’acqua piovana raggiunge facilmente la massa di rifiuti e il liquido che percola potrebbe raggiungere corsi d’acqua sotterranei. Sul posto sono intervenuti i forestali del Nucleo Operativo per l’Attivita’ di Vigilanza Ambientale, che hanno effettuato un sopralluogo verificando la presenza di una grande quantita’ di rifiuti di diverse tipologie, abbandonati all’ingresso e sul fondo della cavita’.

Gli uomini della Forestale hanno svolto tutti gli accertamenti necessari ma non e’ stato possibile dare un nome ai responsabili dello scempio nella cavita’ naturale, sommersa da pneumatici, batterie, barattoli, imballaggi in plastica, in metallo, in vetro, cartoni, mattoni, cementi, mobili, lavandini, farmaci scaduti. In tutto, alcune decine di metri cubi di rifiuti, risultato di molti anni di accumulo. La Forestale ha provveduto a segnalare la discarica agli enti competenti affinche’ si provveda a bonifica e ripulitura della grotta.

Dal punto di vista geologico, sottolineano gli speleologi della Lindner, la cavita’ e particolarmente interessante per la sua diversita’ rispetto a tutte le altre della zona, poiche’ si e’ formata lungo un giunto di strati la cui parte superiore e’ formata da calcare compatto e quella inferiore da marna sbriciolata. Il punto di massima espansione della grotta e’ stato misurato in 8 metri di larghezza e 6 di altezza. Alla base si aprono anche tre gallerie anguste che fungono da inghiottitoi.

Fonte: Adnkronos

Lascia un commento

327