Bearzi

Udinese: Di Natale vuole lasciare, forse l’addio fra un mese

di natale sorrideDi Natale aveva pubblicamente difeso Colantuono nel momento più difficile per l’Udinese e lo stesso mister dopo la partita vittoriosa contro la Sampdoria ha negato ogni tipo di difficoltà nel rapporto con il capitano dell’Udinese. In città da giorni serpeggiano voci su un rapporto teso e difficile che sarebbe peggiorato dopo la sostituzione contro il Sassuolo. Da allora pochissimi allenamenti complice un problemino muscolare (che sa molto di diplomatico)  che gli avrebbe fatto perdere appunto le esercitazioni  quotidiane al Bruseschi e la trasferta di Napoli. Anche nella settimana precedente la partita contro la Samp Di Natale non si è allenato con costanza tuttavia domenica scorsa ha dato ottime indicazioni nella mezzoretta concessagli nel finale contro i blucerchiati.
Una situazione che mattoncino su mattoncino avrebbe indotto il capitano Di Natale ad accelerare la via al ritiro che era comuque atteso a fine stagione. I giornali di oggi riportano che Di Natale potrebbe addirittura lasciare a fine anno dopo la partita contro il Torino saltando anche la prossima inaugurazione allo stadio contro la Juventus prevista per il 17 gennaio (salvo anticipi/posticipi)
E’ l’ennesima volta che Totò sembra sull’orlo del ritiro ma, va detto, si è sempre detto di voci di corridoio e fughe in avanti dei giornali mentre li numero 10 dei bianconeri non ha mai lamentato in prima persona fastidio o intenzioni di ritiro. Ieri però Di Natale si è regolarmente allenato e ha anche segnato nella partitella contro la primavera. La carta d’identità non perdona certo ma il cuore non dimentica

facebook
987