udinese-milan-19Se ne parlava da mesi. Inler e Sanchez erano i pezzi pregiati più appetiti dalle grandi squadre ma un eventuale approdo in Champions League sembrava poter scongiurare la partenza dei due gioielli dell’undici bianconero. I due giocatori, interrogati dal paròn Pozzo in piazza davanti a migliaia di persone avevano rinviato ogni responsabilità proprio alla società. All’indomani della grande festa però i primi pezzi sulla scacchiera del mercato sembrano già pronti a muoversi: Inler verso il Napoli e Sanchez proabilmente verso l’Inter.

INLER: l’accordo stando a quanto si sente su radiomercato è di fatto raggiunto fra le due società che si sarebbero accordate pe ril trasferimento in azzurro del centrocampista svizzero pe ru nvalore di 15 milioni di euro: 12 milioni e mezzo in soldi e il resto per la seconda metà di Denis. Piuttosto pare essere sorto qualche problema sull’ingaggio. Lo svizzero che percepisce (pare) mezzo milione di euro a Udine sarebbe intenzioanto a chiedere alla società azzurra 1 milione e 800 mila euro di ingaggio (in liena con i top player del Napoli) mentre il club partenopeo avrebbe offerto 1 milione all’anno. Sinceramente, ma questa è una nostra valutazione, difficile che nei prossimi giorni l’accordo non si trovi e quindi a giorni ci si aspetta l’annuncio ufficiale del trasferimento dello svizzero nel golfo. In ogni caso alla finestra c’è la Juventus che, complice la nuova gestione Conte, avrebbe individuato nello svizzero l’uomo ideale da affiancare a Pirlo nel nuovo centrocampo bianconero.

SANCHEZ: ieri, 24 maggio, i beninformati parlano di un lungo colloquio con il giocatore e il procuratore da una parte e la società dall’altra. Il nino pare abbia deciso di andare all’Inter. Avrebbe accettato di buon grado di restare a Udine in gennaio per proseguire la cavalcata conclusasi trionfalmente in Champions League ma ora il cileno pare determinato a lasciare il Friuli. L’offerta dell’Inter si aggirerebbe sui 35 milioni fra giocatori e denaro. I nomi che si sono fatti nello scambio sono stati molti: l’ultimo quello di Gaston Ramirez, uruguiano del 90, attualmente al Bologna, poi Coutinho, che però l’Inter vorrebbe cedere solo in prestito che è una soluzione che difficilmente potrà accontentare i Pozzo. Si è parlato di giovani della primavera e si sono fatti anche nomi con ottima prospettiva: si tratta dei giovani nazionali Under 21 Caldirola e Crisetig. Il primo è un centrale difensivo del 91 che i nerazzurri hanno piazzato momentaneamente al Vitesse ma pare un giocatore di valore assoluto destinato a grandi traguardi in carriera. Su di lui ci sarebbe però l’opzione della Sampdoria che lo aveva inserito nello scambio con Pazzini. Crisetig è un mediano del 93, fra l’altro di Scrutto, vicino a Cividale, già nel giro dell’under 21 e che Mourinho aveva aggregato alla prima squadra. Anch’egli pare destinato a un avvenire di sicuro successo. Nomi molto interessanti in prospettiva ma che forse non hanno l’esperienza giusta per affrontare un premlimanre di Champions impegnativo come quello che aspetta l’Udinese. Nomi che potrebbero magari essere interessanti in caso di una, speriamo di no, declassazione in Europa League.

Oltre all’Inter alla finestra ci sarebbe però anche il Manchester City che sarebbe pronto ad alzare ulteriormente l’offerta sul piatto: si parla di 40 milioni di euro. I Citizens di Mancini in oltre potrebbero veder partire Tevez e quindi avrebbero necessità di un ulteriore stella da aggiungere alla rosa.

Le altre pretendenti sarebbero la Juventus, che però ha sicuramente necessità di spendere su altri reparti e il Manchester United. Sir Alex Ferguson è ammiratore del Nino da anni e lo ha fatto seguire in questa sua permanenza a Udine. I Red Devils almeno un tentativo lo faranno. Il denaro fresco potrebbe arrivare da qualche cessione e negli ultimi giorni continuano a insegursi voci su una possibile uscita di Nani. Probabilmente le strategie di  mercato dello United si disegneranno dopo la finale di Champions League di sabato contro il Barcellona. I catalani, anch’essi interessati a Sanchez pare abbiano virato su Giuseppe Rossi in procinto di passare alla corte di Pep Guardiola. A un certo punto del mercato si era parlato anche del Real Madrid ma la voce si è poi spenta. Difficile però che i blancos non aggiungano almeno un altra stella la proprio firmamento nella prossima estate.

Sopra tutto questo rimane però al volontà di Sanchez che la sua scelta l’avrebbe già fatta: il nerazzurro dell’Inter.

I Pozzo però, secondo quanto sostenuto dal giornalista della Gazzetta dello Sport Francesco Velluzzi su alcune emittenti locali, avrebbero un asso nella manica da mettere in gioco nel caso della partenza di Sanchez: si tratterebbe di una giovane putna straniera il cui identikit è ancora tutto da conoscere. Fra i nomi spunta quello di Alejandro Martinuccio, attaccante  argentino dell’87 in forza al Penarol nel campionato uruguaiano

Lascia un commento

347