Vaccino antifluenzale: 5.000 dosi in più rispetto al 2016

vaccino-antinfluenzale-2014-700x357-640x342Partita a fine ottobre, prosegue anche a Udine la nuova campagna antinfluenzale dell’Azienda Sanitaria Universitaria Integrata Di Udine, rivolta anche quest’anno alle persone di età pari o superiore ai 65 anni e a tutti i residenti, senza distinzione d’età, affetti da patologie, come ad esempio malattie croniche dell’apparato respiratorio, cardiopatie, diabete e altre a rischio complicanze.

Sono 48.000, cinquemila in più rispetto allo scorso anno, le dosi di vaccino messe a disposizione dall’Asuind, che verranno offerte gratuitamente anche a operatori sanitari, personale di assistenza e addetti a servizi pubblici di primario interesse collettivo, soprattutto per tutelare le persone malate dall’infezione e per evitare problemi e disservizi derivanti dall’assenza per malattia del personale in caso di epidemie. Nel 2016-17, il programma di vaccinazioni dell’Azienda sanitaria universitaria integrata di Udine ha fatto registrare una copertura del 53%, contro il 50% della campagna 2015-2016: sono state somministrate in totale circa 43.000 dosi di vaccino antinfluenzale, quasi 3.000 in più rispetto all’anno precedente, 2.000 circa in più negli ultra65enni e 900 nelle categorie a rischio. Quest’anno le dosi disponibili sono cresciute a 48.000. «Risultati significativi – commenta il sindaco di Udine, Furio Honsell – legati anche all’attività di informazione capillare fornita dai medici di Medicina Generale, che hanno un ruolo fondamentale. Bisogna ricordare che le complicanze dell’influenza possono portare a ricoveri ospedalieri, ecco perché è importante vaccinarsi».

L’iniziativa prevede anche la distribuzione di volantini informativi e manifesti (anche in lingua friulana) con il coinvolgimento sia della maggior parte dei soggetti interessati, come l’Azienda sanitaria, i farmacisti attraverso l’Ordine dei Farmacisti e Federfarma, il Comune di Udine attraverso l’ufficio Città Sane, sia, grazie al supporto alle associazioni di categoria, dei negozi di vicinato e dei bar delle zone periferiche della città. Proprio grazie al ruolo sociale di vicinanza con la gente i bar e i negozi costituiscono infatti anche luoghi di socializzazione e di scambio di informazione.

Oltre alla vaccinazione antinfluenzale, agli stessi soggetti è raccomandata e offerta gratuitamente anche la vaccinazione antipneumococcica con vaccino pneumococcico 13 valente coniugato, che a differenza dell’antinfluenzale si esegue una volta soltanto nella vita.

Entrambe le vaccinazioni vengono offerte gratuitamente presso il proprio medico curante o presso gli ambulatori dell’Azienda sanitaria. Per informazioni ci si può rivolgere al Dipartimento di Prevenzione dell’ Azienda Sanitaria Universitaria Integrata di Udine (tel. 0432553264 – 0432-553995 ).

#news

vaccino-antinfluenzale-2014-700x357-640x342Partita a fine ottobre, prosegue anche a Udine la nuova campagna antinfluenzale dell’Azienda Sanitaria Universitaria Integrata Di Udine, rivolta anche quest’anno alle persone di età pari o superiore ai 65 anni e a tutti i residenti, senza distinzione d’età, affetti da patologie, come ad esempio malattie croniche dell’apparato respiratorio, cardiopatie, diabete e altre a rischio complicanze.

Sono 48.000, cinquemila in più rispetto allo scorso anno, le dosi di vaccino messe a disposizione dall’Asuind, che verranno offerte gratuitamente anche a operatori sanitari, personale di assistenza e addetti a servizi pubblici di primario interesse collettivo, soprattutto per tutelare le persone malate dall’infezione e per evitare problemi e disservizi derivanti dall’assenza per malattia del personale in caso di epidemie. Nel 2016-17, il programma di vaccinazioni dell’Azienda sanitaria universitaria integrata di Udine ha fatto registrare una copertura del 53%, contro il 50% della campagna 2015-2016: sono state somministrate in totale circa 43.000 dosi di vaccino antinfluenzale, quasi 3.000 in più rispetto all’anno precedente, 2.000 circa in più negli ultra65enni e 900 nelle categorie a rischio. Quest’anno le dosi disponibili sono cresciute a 48.000. «Risultati significativi – commenta il sindaco di Udine, Furio Honsell – legati anche all’attività di informazione capillare fornita dai medici di Medicina Generale, che hanno un ruolo fondamentale. Bisogna ricordare che le complicanze dell’influenza possono portare a ricoveri ospedalieri, ecco perché è importante vaccinarsi».

L’iniziativa prevede anche la distribuzione di volantini informativi e manifesti (anche in lingua friulana) con il coinvolgimento sia della maggior parte dei soggetti interessati, come l’Azienda sanitaria, i farmacisti attraverso l’Ordine dei Farmacisti e Federfarma, il Comune di Udine attraverso l’ufficio Città Sane, sia, grazie al supporto alle associazioni di categoria, dei negozi di vicinato e dei bar delle zone periferiche della città. Proprio grazie al ruolo sociale di vicinanza con la gente i bar e i negozi costituiscono infatti anche luoghi di socializzazione e di scambio di informazione.

Oltre alla vaccinazione antinfluenzale, agli stessi soggetti è raccomandata e offerta gratuitamente anche la vaccinazione antipneumococcica con vaccino pneumococcico 13 valente coniugato, che a differenza dell’antinfluenzale si esegue una volta soltanto nella vita.

Entrambe le vaccinazioni vengono offerte gratuitamente presso il proprio medico curante o presso gli ambulatori dell’Azienda sanitaria. Per informazioni ci si può rivolgere al Dipartimento di Prevenzione dell’ Azienda Sanitaria Universitaria Integrata di Udine (tel. 0432553264 – 0432-553995 ).

#news

Powered by WPeMatico

1.064