Visionario Udine: Piccolo festival dell’animazione. 26 e 28 Dicembre 2011

festival animazione

Torna a dicembre, nelle giornate di lunedì 26 e mercoledì 28, il Piccolo Festival dell’Animazione, evento organizzato dal Centro Espressioni Cinematografiche di Udine, dal Centro per le Arti Visive e dall’Associazione Vivacomix nato per mostrare il migliore cinema d’animazione di oggi, proveniente da tutto il mondo. Con la rinnovata e prestigiosa collaborazione di Animateka Film Festival (Lubiana, dal 5 al 12 dicembre), la direzione artistica di Paola Bristot e l’immagine grafica di Tomas “Uolli” Marcuzzi, il Piccolo Festival dell’Animazione si svolgerà come di consueto al Visionario di Udine.

Nel 2011, anno in cui corre la quarta edizione, il Festival sarà strutturato in un matinée (lunedì 26 dicembre), in una serata di proiezioni di cortometraggi (mercoledì 28 dicembre, dalle ore 20.15 in sala Astra) e in un evento multimediale live, Washout, firmato da Stefano Bechini e Cosimo Miorelli, che unisce musica e pittura digitale (mercoledì 28 dicembre, ore 22.15, Bar del Visionario).
?Il Piccolo Festival dell’Animazione, evento aperto ad appassionati di cinema e arti visive, continua a tenere fisso lo sguardo su un’arte in piena fioritura che si ciba sempre di più di pittura, illustrazione e teatro per generare opere ricche di elementi originali e di ricerca espressiva. Ne è la prova il programma di quest’anno (di prossima diffusione a mezzo stampa) dove brilla una selezione di cortometraggi “d’autore” europei scelti tra quelli contenuti nel programma dell’Animateka Film Festival. Tra questi, si segnalano il bellissimo Body Memory di Ùto Pikkov, film estone realizzato con lo spago ambientato in un treno destinato ad un campo di concentramento, e Bi? sobie Król (Once there was a King) dell’esordiente Tytus Majerski, fatto con sagome in movimento e immagini in 3D.
Non mancherà un omaggio ai grandi maestri dell’animazione come Georges Schwizgebel, regista svizzero già ospite del Piccolo Festival, di cui verrà proiettato Romance, film elaborato da dipinti in acrilico su acetato che segue il ritmo delle note della Sonata Op.19 di Rachmaninoff.

L’italia sarà rappresentata da tre film d’animazione: Curiel 8 di Magda Guidi e Mara Cerri, lavoro di ascendenza pittorica composto da 4000 disegni sull’incontro sfuggevole e struggente di due innamorati; Dell’ammazzare il maiale di Simone Massi, mix di pastello e olio che con soli tre colori (bianco, nero e rosso) riassume cosa “provi” l’animale prima della sua agonia; Corpus Nobody di Saul Saguatti e Audrey Coïaniz, coreografia fatta di fotogrammi fotografici che ricorda i gioielli La Piccola Russia di Gianluigi Toccafondo e Gli angeli sopra Berlino di Wim Wenders.
?In programma, anche una breve incursione nell’animazione dell’estremo Oriente grazie a Mirai Mizue e al suo Tatamp, eccellente esempio di astrattismo e divertissement per gli occhi.



_________________________________________

VISIONARIO
PICCOLO FESTIVAL DELL’ANIMAZIONE ?lunedì 26 dicembre – matinée
mercoledì 28 dicembre – dalle ore 20.15 proiezioni ?mercoledì 28 dicembre – ore 22.15 evento multimediale live

Lascia un commento

1.007