Youngster 2010: letture per ragazzi

libri per adolescentiChi lo dice che ai giovani non piace leggere? E chi lo dice che i nuovi media e i nuovi linguaggi della comunicazione hanno reso obsoleti “i libri” e “la lettura”? Forse chi è impegnato a rendere le nuove generazioni attori passivi, monoculture a senso unico, prigionieri di stereotipi e di luoghi comuni eterodiretti. Ma sicuramente non Youngster, il progetto di promozione alla lettura, ideato e realizzato dalla Cooperativa Damatrà, in collaborazione con biblioteche, insegnanti, enti ed associazioni culturali, che tra pochi giorni ritornerà alla carica coinvolgendo migliaia di ragazzi delle scuole secondarie di primo e secondo grado di tutto il territorio regionale.
Una formula vincente e dirompente, una via alternativa alla lettura all’avanguardia nazionale, che quest’anno giunge alla sua quarta edizione. Nato nel 2007, Yougster, in questi anni è cresciuto, registrando il suo successo e l’entusiasmo degli attori coinvolti, soprattutto dei suoi protagonisti, i giovani lettori. Ma che cosa c’è di speciale in questo progetto? A detta di molti insegnanti l’aver saputo parlare ai giovani di “Lettura” in maniera non scolastica attraverso linguaggi plurimi vicini alle nuove generazioni, suscitando curiosità e fornendo stimoli continui; a detta di molti bibliotecari l’aver saputo creare reti e momenti di confronto e di scambio tra istituti educativi ed enti deputati alla conoscenza e alla promozione della cultura; a detta di molti studenti l’aver toccato argomenti significativi per la loro età “colpendo nel segno come degli arcieri”.
Molteplici saranno nei prossimi mesi le attività e le strategia innovative che gli operatori Damatrà realizzeranno per continuare a trasformare la lettura in una azione comunitaria e giocosa che rientri nelle abitudini dei giovani. Dai laboratori multimediali tematici, fatti di immagini, parole e musica, ai cantieri di lettura realizzati nelle scuole e nelle biblioteche, da improvvise incursioni letterarie nelle classi alla realizzazione di eventi e convegni, da appuntamenti formativi per insegnanti e bibliotecari alla partecipazione di fiere e festival, favorendo una costante circolazione di idee anche attraverso blog, forum,  e-mail, ecc. Un vero e proprio cantiere che di anno in anno ha saputo crescere ed innovarsi, proponendo di volta in volta stimoli e temi nuovi.
Oltre alle tradizionali attività, questa nuova edizione si rinnoverà andando ad intrecciarsi creando dei punti di contatto con due altri significativi progetti culturali: Al lus tal còur//Risplende nel cuore, promosso dal Centro Studi Pasolini di Casarsa in collaborazione con la Biblioteca Civica Falco Marin di Grado e la Biblioteca Civica di Casarsa e rivolto ai giovani delle scuole secondarie di secondo grado, i loro docenti e le biblioteche scolastiche e civiche, con l’obiettivo di favorire la conoscenza di P.P. Pasolini, noto ed emblematico intellettuale friulano; e Next: la prossima puntata del mondo, percorsi di educazione ambientale, promossi da LaREA-ARPA FVG,  rivolti ai bambini delle scuole secondarie di primo grado e le classi 1° e 2° delle secondarie.
“Entrambi realizzati da Damatrà- spiega Mara Fabro della cooperativa – i percorsi si presentano come l’ideale continuazione dei cantieri di lettura di Youngster ed hanno come tratto caratterizzante il desiderio di creare una rete tra le agenzie culturali del territorio. La voglia di creare sinergie, condivisione, partecipazione per contaminare e contaminarsi, sono principi irrinunciabili di Youngster”.
E lo si farà già a partire da venerdì 1 ottobre a Grado, dove nell’ambito del Festival di GradoGiallo, davanti ad una platea di 200 “ragazzacci” (perché questo significa Youngster) delle scuole secondarie della regione, interverrà Guido Calvi, storico legale di parte civile per l’omicidio Pasolini, che rievocherà i passaggi salienti di questa strana storia.
Si continuerà poi nelle scuole con il prezioso supporto di insegnanti. Le biblioteche, invece, oltre ad ospitare numerose iniziative, daranno vita a speciali “scaffali Youngster”, bibliografie trasversali e condivise, capaci di esprimere i percorsi vissuti.
E per concludere, il 5 marzo 2011, tutte queste azioni confluiranno a Casarsa per festeggiare simbolicamente il compleanno di Pasolini in un viaggio dentro i luoghi pasoliniani.
E allora forza ragazzacci, Youngster è tornato!

Lascia un commento

300