Aperitivo a Grado

Chiasiellis vs Tavagnacco 1-3

facebook


Non è riuscita l’impresa al Chiasiellis, che nel derby subisce il cinismo e la fame del Tavagnacco. Finisce 3-1 per le gialloblù, che capitalizzano al massimo le tre palle gol (doppietta di Parisi e gol di Brumana) costruite nella prima mezz’ora di gioco, amministrando il risultato con grande tranquillità per il resto della gara. Nella ripresa, la nostra, unica, piccola grande Cester ha trovato il gol della bandiera, ma il suo guizzo non è stato sufficiente a riaccendere le speranze del Chiasiellis.
Al fischio d’inizio le padrone di casa appaiono toniche e decise, pronte a fare un buon pressing sulle avversarie. Le battute iniziali lasciano presagire una partita ad alti livelli da entrambe le parti, ma l’illusione dura troppo poco. Dopo dieci minuti il Tavagnacco si rende pericoloso con una bella incursione centrale di Brumana, che però conclude alto. Basta questo scampato pericolo a tarpare le ali del coraggio biancoceleste, che abbassa in un giro di lancette il baricentro, consentendo così alle gialloblù di trovare il vantaggio già al 12′. Camporese crossa dalla sinistra, Zuliani non trova la deviazione ma la palla resta in area e Parisi, arrivata di gran carriera e dimenticata dalla retroguardia di casa, infila con un rasoterra preciso. Il vantaggio del Tavagnacco inibisce ancor di più le manovre offensive del Chiasiellis, le cui centrocampiste vengono costantemente raddoppiate dalla poderosa linea mediana di mister Rossi. Il gioco è nei piedi delle gialloblù, che premono Donghi e compagne nella loro metà campo, e al 28′ trovano il raddoppio. Brumana approfitta di un’indecisione proprio della centrale di difesa biancoceleste, le ruba palla, scambia con Camporese che mette al centro dove trova ancora una volta Parisi pronta per la deviazione vincente. Il Chiasiellis, subìto il doppio ko, fatica a creare, non riuscendo a sfruttare a dovere nemmeno le corsie esterne, dove Sardu e Zganec hanno provato a proporsi per tutto l’arco della gara senza riuscire a rendersi pericolose. Il Tavagnacco è solido e gioca ad occhi chiusi e poco dopo la mezz’ora trova il terzo gol, che taglia definitivamente le gambe alle ragazze di Lizzi. Questa volta è Brumana a deviare di testa il cross che ancora una volta parte dalla sinistra, fascia da cui sono nate tutte le azioni da gol della Graphistudio. Nella ripresa le ospiti rallentano il gioco, cercando di amministrare le energie e affidandosi ai guizzi delle loro attaccanti. Il Chiasiellis prova a crearsi degli spazi, ma le idee sono ancora confuse e a sfiorare il gol è ancora Brumana che coglie la parte alta della traversa su punizione. L’orgoglio però è una caratteristica che non ha mai fatto difetto a capitan Cester, autentica bandiera del Chiasiellis: al 18′ del secondo tempo la nove biancoceleste si ritrova il pallone tra i piedi dopo un batti e ribatti al limite dell’area e senza pensarci due volte lascia partire un destro che s’infila all’incrocio dei pali lasciando la retroguardia gialloblù a bocca aperta. Molti si saranno domandati perché esultare come per un gol vittoria al 90′, molti avranno sorriso di un gruppo che si è stretto intorno alla panchina di mister Lizzi nonostante fosse solo la rete della bandiera, tanti avranno ironizzato per la contentezza di un gol che non ha evitato la sconfitta finale, eppure, con quella parabola perfetta infilata sotto la traversa, Elena Cester, alla sua prima marcatura stagionale, ha ricordato a tutti il grande cuore di questa squadra, che anche in una giornata storta, non brillante e lontana dalla perfezione, ha saputo colorare con uno spruzzo di biancoceleste un derby tornato prepotentemente nelle mani del Tavagnacco. Sul finale, anzi, le gialloblù hanno rischiato di rendere più pesante il passivo con Mauro, che ha però sparato alto a due passi da Blancuzzi, lasciando però il risultato finale sull’1-3. Al triplice fischio, con la consapevolezza di aver perso contro un avversario più forte, ma anche di aver imparato un’altra importante lezione dall’infinito libro del calcio, tutte le ragazze del Chiasiellis si sono avvicinate alla tribuna per salutare i loro sostenitori, come sempre vincitori sugli spalti.

Chiasiellis: Blancuzzi, Virgili, Berardo (Mantoani), Milenkovic, Donghi, Soro, Zganec, Sardu (Degrassi), Cester (Simionato),Vicchiarello, Del Prete All: Lizzi
Tavagnacco: Marchitelli, Bischi (Nobile), Rodella, Tuttino, Laterza, Martinelli, Tommasella (Pochero), Parisi, Zuliani (Mauro), Brumana,Camporese All.: Rossi
arbitro: Turchet di Pordenone
marcatrici: 11’ e 28’ Parisi, 32’ Brumana, 18’ st Cester
ammonite: Camporese, Soro, Vicchiarello

337