Aperitivo a Grado
facebook

Cine20_1
Cine20 lo potete leggere tutti i giovedì ed è curata da Matteo “Weltall” Soi dalle pagine del blog weltallsworld.blogspot.com e dal blogger-seriale Kusa direttamente da lavitaenientaltro.wordpress.com. Una coppia inedita disposta a tutto pur di mettere la loro esperienza di cine-blogger e cinefili non professionisti per una rubrica alla portata di tutti, libera e accessibile, che spazia da brevi recensioni fino alle uscite home-video, senza dimenticare le doverose segnalazioni sui film in sala, il tutto corredato da un sistema di valutazione facile ed immediato. Detto questo, andiamo a cominciare.
.

Al cinema e non solo.

.

thorilmondodelletenebreTHOR – THE DARK WORLD di Alan Taylor

.
La Fase 2 della Marvel era cominciata in maniera discussa e (forse) discutibile con un Iron Man 3 frenato dalla necessità di chiudere un ciclo nella previsione dell’ abbandono del franchise da parte di Robert Downey Jr. Che l’ effetto “Avengers” avrebbe però giovato agli altri personaggi coinvolti era un’ ipotesi che si è concretizzata come vera con questo Thor – The Dark World di Alan Taylor. Senza più bisogno di avere un nome altisonante alla regia (quello di Kenneth Branagh nello specifico), il nuovo film del Dio del Tuono cammina con le proprie gambe senza fatica e fin da subito ci accoglie mostrando tutto lo sfarzo/sforzo produttivo impiegato: abbandonato quel look di plastica che copriva dalle scenografie ai costumi, tutto sembra maggiormente curato e immerso in atmosfere cupe, più affini al fantasy cinematografico moderno che ad un film di super eroi. Sensazione che si ritrova anche nella storia alla base del film dova la razza degli Elfi Oscuri, dopo essere stati sconfitti dal padre di Odino, guidata dal loro leader Malekith, muove una nuova guerra contro Asgard per entrare in possesso di un potentissimo artefatto, l’ Aether. Per quanto lo sviluppo della trama si presti a svolte drammatiche anche nei rapporti tra i personaggi, così come nella prima pellicola anche in The Dark World tutto è mitigato da una linea comica un po’ troppo invadente ma a quanto pare ormai radicata nelle pellicole Marvel e voluta dal capoccia dell’ operazione, Kevin Feige, per rendere i film appetibili sia ai Marvel addicted che al grande pubblico, primo artefice degli incassi stratosferici di questi cinecomics. Un secondo appunto negativo che si può fare riguarda invece un certo sbilanciamento tra i personaggi: anche se alcuni trovano maggiore spazio (vedi Heimdall) altri risultano, pur essendo protagonisti, messi in ombra dal giganteggiare del Loki interpretato da un ottimo Tom Hiddleston. Bravi Hemsworth e Eccleston, per carità, ma il fratellastro di Thor ruba tutta la scena e probabilmente lo troveremo in un ruolo di primo piano nel prossimo film dedicato al figlio di Odino. Per il resto non ci si può davvero lamentare di una pellicola che esprime bene ciò che si cerca oggi nel cinema di intrattenimento ma soprattutto dai film dedicati alle creature di Stan Lee.
GRADIMENTO WELTALL 65%

.

Brevemente in sala.

.

ceraunavoltaunestateC’ERA UNA VOLTA UN’ESTATE di Nat Faxon, Jim Rash

.
Ah si’, e’ il titolo italiano di The Way, Way Back, ora ci sono. Storia di Duncan, adolescente introverso che un estate parte in vacanza con la madre, il fidanzato di lei e sua figlia. Ma dopo un inizio non proprio promettente, la sua vita improvvisamente cambia quando incontra Owen, impiegato nello stesso parco acquatico in cui il ragazzino trova lavoro temporaneo, che lo aiuta a lasciarsi un po’ andare. Cast notevole, che raccoglie Toni Collette, Steve Carell, Allison Janney e Sam Rockwell nel ruolo di Owen, potrebbe esser interessante ma può aspettare una comoda visione dal divano di casa, soprattutto nella settimana del ritorno di Katniss.
ATTESA KUSA 50%

Questa è esattamente quel tipo di commedia che ti puoi recuperare tranquillamente in home video ma che non bocci a priori perchè il cast è davvero interessante.
ATTESA WELTALL 50%

.

comeilventoCOME IL VENTO di Marco Simon Puccioni

.
La vera storia di Armida Miserere (si chiama proprio cosi’, non me lo sono inventato), una delle prime donne a diventare direttore di un carcere, molto dura sul lavoro e con una vita privata funestata dalla tragica morte del compagno ucciso dalla camorra. Interpretato da Valeria Golino e Filippo Timi. A me la Golino non è mai andata giù come attrice, ma per lo meno qui la storia potrebbe offrire qualche spunto interessante.
ATTESA KUSA 40%

Caro Kusa, questo è il parco attori che il cinema italiano ha da offrire e questo ci teniamo. Ma a parte questo, io passo proprio.
ATTESA WELTALL 0%

.

donjonDON JON di Joseph Gordon-Levitt

.
Per il suo esordio dietro alla macchina da presa, Gordon-Levitt decide di raccontarci la storia di Jon, uno che non ha problemi a conquistare le donne, e a cui piacciono molto i porno. Finchè non incontra Barbara, romantica e alla ricerca dell’uomo giusto, che mette alla prova il suo modo di vivere e di rapportarsi con l’altro sesso. Gordon-Levitt, la Johansson e Julianne Moore sono un motivo più che sufficiente per rendere interessante questa commedia, da alcuni definita “porno-romantica”. Io, comunque, vado a vedere Katniss.
ATTESA KUSA 60%

Sembra di trovarsi di fronte ad un nuovo “Shame” di Steve McQueen ma dai toni decisamente più leggeri. Da tenere in considerazione.
ATTESA WELTALL 0%

.

freebirdstacchiniinfugaFREE BIRDS – TACCHINI IN FUGA di Jimmy Hayward

.
Dura esser un tacchino negli Stati Uniti alla vigilia del giorno del Ringraziamento… e così una coppia di sagaci pennuti decide di fare un viaggio nel tempo per cambiare la storia e cancellare la tradizione del  tacchino arrosto. A me piacciono i film d’animazione, ma tacchini e viaggi nel tempo proprio no.
ATTESA KUSA 0%

Film davvero difficile da difendere. A parte la qualità nettamente inferiore alle più recenti produzioni animate, ma poi, alla fine, che ce ne facciamo di un film sulla Festa Del Ringraziamento? No, davvero, cosa?
ATTESA KUSA 0%

.

hungergameslaragazzadifuocoHUNGER GAMES: LA RAGAZZA DI FUOCO di Francis Lawrence

.
Katniss e Peeta sono sopravvissuti agli Hunger Games e a sei mesi di distanza sono costretti a partecipare al Tour della Vittoria, un viaggio attraverso i distretti in cui da una parte dovranno cercare di mantenere la facciata di innamorati persi e dall’altra cercare di calmare gli animi della popolazione, ma soprattutto convincere il presidente Snow a non uccidere loro e i loro cari. In un clima sempre piu’ rovente e con i distretti sull’orlo della rivolta, Katniss e Peeta si ritroveranno a sorpresa di nuovo nell’arena, dove stavolta la posta in palio non e’ piu’ solo sopravvivere e dove nulla e’ cio’ che sembra. Se Hunger Games era servito da introduzione ai protagonisti della storia e al mondo di Panem, con questa pellicola l’azione entra nel vivo, e tutto si fa molto più serio e drammatico. Il secondo capitolo delle avventure di Katniss, attesissimo dai fan dei libri di Suzanne Collins da cui la serie è tratta, promette di esser sullo schermo anche meglio del già riuscito primo capitolo, anche e sempre grazie ad una Jennifer Lawrence fresca di Oscar e più che mai a suo agio nel ruolo della protagonista, a cui si aggiungono un nutrito gruppo di comprimari tra cui spiccano Philip Seymour Hoffman, Jeffrey Wright, Jena Malone e Amanda Plummer.
ATTESA KUSA 90%

Ammetto di non essere travolto dal medesimo entusiasmo del mio socio, ma ho trovato il primo Hunger Games (film e libro) piuttosto interessante con delle tematiche anche abbastanza profonde considerato che ci si rivolge principalmente ai teenager. Speriamo che questo seguito sia all’altezza.
ATTESA WELTALL 70%

.

lunchboxLUNCHBOX di Ritesh Batra

.
Sapete chi sono i Dabbawallah? No? Allora andatevi a vedere questo interessante film indiano per scoprirlo. Se no, restatevene nella beata ignoranza come me.
ATTESA KUSA 40%

Consiglio accettato senza porre ulteriori domande.
ATTESA WELTALL 0%

.

lamafiauccidesolodestateLA MAFIA UCCIDE SOLO D’ESTATE di Pierfrancesco Diliberto

.
Premesso che non so affatto chi sia Pierfrancesco Diliberto, o Pif, questo e’ un Film Italiano Sulla Mafia che non sembra come gli altri, anche se appartiene anche ad un’altra infame categoria italiana, quella del DI E CON. Nonostante questo, l’idea di fare una commedia sulla mafia ed ambientarla a Palermo in un periodo caldo come quello tra gli anni ’70 e gli anni ’90, e’ uno sforzo che a mio avviso va premiato. Tanto io comunque mi vado a vedere Katniss, che vi credete?
ATTESA KUSA 50%

Uno sforzo assolutamente da premiare anche perchè la mafia è raccontata anche attraverso gli occhi di un bambino. Chissà che non ne esca davvero qualcosa di buono.
ATTESA WELTALL 60%

.

Consigli per gli acquisti.

.
Dopo la scorpacciata delle scorse settimana, niente da segnalare questa volta. ma preparatevi perchè a dicembre ci sono cosucce interessanti.
.
.
.

557