Aperitivo a Grado
facebook

Cine20_1

Cine20 lo potete leggere tutti i giovedì ed è curata da Matteo “Weltall” Soi dalle pagine del blog weltallsworld.blogspot.com e dal blogger-seriale Kusa direttamente da lavitaenientaltro.wordpress.com. Una coppia inedita disposta a tutto pur di mettere la loro esperienza di cine-blogger e cinefili non professionisti per una rubrica alla portata di tutti, libera e accessibile, che spazia da brevi recensioni fino alle uscite heome-video, senza dimenticare le doverose segnalazioni sui film in sala, il tutto corredato da un sistema di valutazione facile ed immediato. Ma non possiamo più trascurare l’importanza delle serie TV alle quali dedichiamo Derive Seriali, una sezione apposita curata da :A:, scrittore, sceneggiatore e nerd impenitente. Detto questo, andiamo a cominciare.

.

Al cinema e non solo.

.

warcraftWARCRAFT – L’INIZIO di Duncan Jones

.
Rispetto al fortunato filone dei cinecomics, quello delle pellicole tratte da videogiochi non ha mai avuto il boom commerciale che tanti speravano. Anche i franchise più famosi, che hanno anche avuto uno o più seguiti (si veda Resident Evil, Tomb Raider o Silent Hill), non hanno mai trovato quel profondo riscontro di pubblico tanto da diventare una realtà cinematografica importante come lo è stato per i film sui supereroi. Ecco perchè ci si avvicina a Warcraft con diffidenza nonostante il successo commerciale potrebbe anche essere solo garantito dal grandissimo bacino d’utenza raccolto negli anni dal Mmorpg di casa Blizzard. Alla regia siede quasi a sorpresa Duncan Jones che si fa presto ad etichettare come “il figlio di David Bowie” quando sarebbe meglio ricordarlo per quelle due piccole perle sci-fi da lui dirette, Moon e Source Code. Purtroppo, si perdoni il riferimento spaziale, siamo davvero anni luce lontani dai suoi precedenti film e risulta difficile capire dove e quanto il suo apporto sia stato importante per la realizzazione di Warcraft. Perchè, diciamocelo, la pellicola è di una mediocrità fastidiosa, potenzialmente vincente dal punto di vista registico ma girata, anche nei momenti più “fisici”, con il freno a mano tirato. La scrittura poi sembra puntare ad una introduzione generale di questo mondo fantasy, ma che tra nomi di personaggi e di luoghi sembra strizzare l’occhio ai fan del videogame lasciando un po’ in disparte tutti gli altri. La narrazione poi appare troppo compressa (il sottotitolo del film è “L’inizio”, non potevano dargli maggiore respiro?) e tutto procede in maniera frammentaria senza darci modo di afferare al volo le dinamiche o di empatizzare con i personaggi principali ai quali non si può che rivolgere un “who cares?” quando tirano le cuoia. Warcraft può certo solleticare chi ha passato giorni interi dietro uno schermo con mouse e tastiera, ma tutti gli altri possono certamente fare finta di nulla.
GRADIMENTO WELTALL 35%

.

Brevemente in sala.

.

friendrequestFRIEND REQUEST di Simon Verhoeven

.
Cosa succederebbe se, accettando l’amicizia di una persona sconosciuta su Facebook, questo comportasse la sistematica morte degli altri tuoi amici? Beh,innanzitutto si potrebbe gridare al miracolo soprattutto se i primi a cadere fossero quelli che ti intasano la bacheca con l’inutilità della loro vita. Ma stiamo divagando. Quella di poco sopra è la trama dell’ horror di Simon Verhoeven che esplora la paura nel diffusissimo e abusato mondo dei social network…come se non facessero già abbastanza paura.
ATTESA WELTALL 0%

.

innomedimiafigliaIN NOME DI MIA FIGLIA di Vincent Garenq

.
Produzione franco/tedesca per questo dramma con protagonista Dan Auteuil nel ruolo di un padre alla disperata ricerca di giustizia per la figlia quattordicenne, morta mentre era in vacanza con al madre e con il patrigno in Germania, ed è proprio su quest’ultimo che cadono i principali sospetti del protagonista. Non esattamente il film più allegro e spensierato della settimana.
ATTESA WELTALL 0%

.

theneondemonTHE NEON DEMON di Nicholas Winding Refn

.
Ha diviso all’ultimo Festival di Cannes e sicuramente farà lo stesso anche con il pubblico, così come accaduto con il precedente Solo Dio Perdona. E’ indubbio però che il regista danese con questo suo nuovo thriller ambientato  nel mondo della moda a Los Angeles, si aggiudichi a mani basse il titolo di film della settimana. E qui lo si segue fin dai tempi di Pusher e, nel bene o nel male, lo apprezziamo assai.
ATTESA WELTALL 80%

.

nowyouseeme2NOW YOU SEE ME 2 di Jon M. Chu

.
Che dire di Now You See Me 2? Non ne ho idea anche perchè non ho visto il primo film che mi era sembrato abbastanza trascurabile. A distanza di un paio di anni dall’uscita non mi son certo pentito della scelta ma eccoci qua a dover fare i conti con il suo seguito che vede protagonisti sempre i famigerati illusionisti noti come I Quattro Cavalieri questa volta alle prese con un magnate della tecnologia che vuole minare la loro reputazione
ATTESA WELTALL 0%

.

luomochevidelinfinitoL’UOMO CHE VIDE L’INFINITO di Matt Brown

.
Basato su di una storia vera, la pellicola di Matt Brown racconta del genio matematico Srinavasa Ramanujan che nella seconda decade del 1900 decise di lasciare il suo Paese natale, l’India, e di trasferirsi in Inghilterra sotto la guida del suo mentore G.H. Hardy che fa di tutto per farlo ammettere a Cambridge. Ma anche qui come a casa, dovrà lottare duramente per far affermare il suo genio fuori dagli schemi.
ATTESA WELTALL 40%

.

Consigli per gli acquisti.

.

deadpoolDEADPOOL (DVD, BD e BD 4K disponibili dal 10/6/16)

.
Dopo il tentativo di rovinare un gran personaggio visto nel primo film di Wolverine, lo sforzo del regista Tim Miller e di Ryan Reynolds ha fatto si che potessimo vedere al cinema uno dei cinecomics più divertenti e riusciti di sempre che rendono completa giustizia al mercenario chiaccherone di casa Marvel. Attesissime edizioni home video dove quella bluray si presenta carica di contenuti  accessori. Per chi fosse al passo con la tecnologia video, la Fox mette sul mercato anche una versione in Ultra HD 4K
* DVD * VIDEO: 2.40:1 anamorfico – AUDIO: Ita / Ing Dolby Digital 5.1 – SOTT: Ita / Ing – EXTRA: Sequenza di gag, Il divertimento ha nome Deadpool – REGIONE: 2
ACQUISTO: CONSIGLIATO CON RISERVA
* BLURAY * VIDEO: 2.40:1 anamorfico 1080p – Ita DTS 5.1, Ing DTS HD 7.1 – SOTT: Ita / Ing – EXTRA: Scene tagliate ed estese con commento audio opzionale, Sequenza di gag, Dal fumetto allo schermo… allo schermo, Commento audio Ryan Reynolds e sceneggiatori, Galleria, Commento audio Tim Miller (regista) e Rob Liefeld (co-creatore del personaggio), Il divertimento ha nome Deadpool – ZONA: B
ACQUISTO: CONSIGLIATO
.
.
.

672