Aperitivo a Grado
facebook


Cine20 lo potete leggere tutti i venerdì ed è curata da Matteo “Weltall” Soi dalle pagine del blog weltallsworld.blogspot.com. Questo sinistro e sardo figuro mette la sua esperienza di cine-blogger e cinefilo non professionista per una rubrica alla portata di tutti, libera e accessibile, che spazia da brevi recensioni fino alle uscite home-video, senza dimenticare le doverose segnalazioni sui film in sala, il tutto corredato da un sistema di valutazione facile ed immediato. Detto questo, andiamo a cominciare.

.
Al cinema e non solo.

.
I BAMBINI DI COLD ROCK – THE TALL MAN
di Pascal Laugier

Martyrs e I Bambini di Cold Rock sono due film molto lontani tra di loro, una distanza che si crea irrimediabilmente quando un regista nato in un determinato contesto cinematografico, l’ horror francese nel caso di Pascal Laugier, finisce per rimanere abbagliato dalla luccicante macchina produttiva d’ oltre oceano. Non è una novità, certo, l’ abbiamo visto succedere anche ad altri illustri colleghi di Laugier con risultati altalenanti ed anche questo non è certo da meno. Pur trattandosi di una produzione franco / canadese / americana, fortemente voluta dall’ attrice protagonista Jessica Biel, I Bambini di Cold Rock non ha certo lo stesso impatto del precedente Martyrs, sia in termini di violenza mostrata che di tematiche affrontate. Trattando di bambini scomparsi in una piccola comunità di provincia che sta lentamente morendo dopo la chiusura di una miniera, anche qui non si va molto sul leggero ma a mancare è un necessario approfondimento sui personaggi e sulle loro motivazioni. I bambini sono le vittime ma di chi o di cosa? Su questo ruota l’ intera pellicola e su di una figura misteriosa che la gente chiama The Tall Man. Laugier, che scrive anche la sceneggiatura, riesce a creare un convincente alone di inquietudine e costruisce la narrazione con efficaci ribaltamenti che rendono, sulle prime, difficile stabilire chi sia il “cattivo” ma sopratutto fin dove si spinge il confine morale di chi si fa carico di proteggere l’ innocenza dei più piccoli. Peccato solo, come si diceva poco sopra, non si affondi mai come si dovrebbe e non si affronti una vera riflessione sociale che rimane abbozzata unicamente nel contesto in cui si svolgono gli eventi. Ed è una cosa che fa perdere di forza anche ad un finale che, confrontato con i twist che reggono la narrazione, appare quasi un anti-climax. Nonostante questa mancanza di concretezza non si può dire che Laugier non abbia fatto comunque un film sufficientemente ambiguo, dando al “boogieman” un ruolo atipico e certamente inedito.
GRADIMENTO 55%

.
Brevemente in sala.

.
L’ ERA GLACIALE 4 – CONTINENTI ALLA DERIVA
di Steve Martino, Mike Thurmeier

Io con “L’ Era Glaciale” mi son fermato al primo. Carino, divertente, ma non chiedetemi di più. Sopratutto di affrontare la visione dei seguiti. Si lo so che c’è sempre il solito pseudo-scoiattolo che insegue la sua ghianda e costantemente finisce male (per lui), ma proprio ho una radicata diffidenza che sfiora il pregiudizio per questi sequel che nascono poi come naturale conseguenza del successo di pubblico che costantemente ottengono. Di che parla il film? Bè, sicuramente le avventure dei protagonisti saranno legate alla deriva dei continenti, ci scommetto.
ATTESA 0%

.
THE FIVE-YEAR ENGAGEMENT di Nicholas Stoller

Una coppia che per vari motivi non riesce a sposarsi, affronta un periodo difficile perchè il fidanzamento si prolunga per ben cinque anni. Roba da non crederci, quasi fantascienza. Materia perfetta per farci un film intorno, ancora meglio se si tratta di una commedia. Ma al di la di questo sarcasmo, forse gratuito, c’è una cosa che mi piace di questo film ed è la coppia di protagonisti interpretati da Jason Segel, che ha già dimostrato di sapersi scrollare di dosso quando occorre il peso di How I Met Your Mother, ed Emily Blunt, che è lei punto e basta.
ATTESA 60%

.
REALITY di Matteo Garrone

Il nuovo film di Matteo Garrone arriva nelle nostre sale dopo aver fatto la sua porca figura in quel di Cannes e siamo contenti. Le aspettative sono alte, non potrebbe essere altrimenti, non solo perchè qui si parla del regista di Gomorra ma perchè si ritiene Garrone uno dei nomi più importanti di un cinema italiano che sta dimostrando in tempi recenti una vitalità ed una qualità che lasciano ben sperare. E siamo convinti che con questa storia di un pescivendolo napoletano che partecipa ai provini per il Grande Fratello, ci sia ampio spazio per riflessioni su di una realtà sociale quanto mai attuale.
ATTESA 90%

.
RESIDENT EVIL : RETRIBUTION di Paul W. S. Anderson

E dopo il film “importante” non può mancare il guilty pleasure settimanale incarnato questa volta in quello che credo sia il quinto capitolo della saga cinematografica di Resident Evil che vede la coppia (nel lavoro e nella vita) Paul W.S. Anderson e Milla Jovovich ancora insieme, rispettivamente nei ruoli di regista e attrice protagonista. Nel caso importasse a qualcuno, la saga cinematografica ha preso da tempo le distanze da quella videoludica riducendo i “contatti” a qualche elemento, ma non credo che alla fine la cosa importi più di tanto visto che se decidete di vedere questo film quello che cercate sono azione e zombie come solo il regista più tamarro del mondo può darvi. E Paul W.S. Anderson è tamarro. Anche più di Zack Snyder.
ATTESA 70%

.
Consigli per gli acquisti.

.
A SIMPLE LIFE (DVD già disponibile dal 25/09/12)

La collana Far East si arricchisce questo mese di un altro titolo di alto livello. A Simple Life di Ann Hui arriva infatti nei negozi italiani permettendo a tutti di poter vedere l’ ultimo film di una notevole regista asiatica. Edizione come sempre ottima quella proposta, con video nel corretto formato, lingua originale con sottotitoli e pure qualche immancabile extra.
* DVD * VIDEO: 1.85:1 anamorfico – AUDIO: Ita Dolby Digital 2.0, Ita / Can Dolby Digital 5.1 – SOTT: Ita / Ita non udenti – EXTRA: Making of, Special, Trailer – REGIONE: 2
ACQUISTO: CONSIGLIATO

.
DIAZ (DVD e BD già disponibile dal 25/09/12)

Ribadiamo qui l’ importanza di questo film che, dopo l’ uscita in sala, si rende disponibile a tutti nelle sue versioni home video in doppio dvd e Bluray. Edizioni tra l’altro esportabili grazie alla presenza dei sottotitoli inglesi. Scelta saggia che si vorrebbe vedere più spesso.
* DVD * VIDEO: 2.35:1 anamorfico – AUDIO: Ita Dolby Digital 5.1 – SOTT: Ita non udenti / Inglese – EXTRA: Backstage, Scenografia e visual effects, La deposizione di Andreassi, Testimonianze da Black Block, Documentario: “La Provvista”, Trailer – REGIONE: 2
ACQUISTO: CONSIGLIATO
* BLURAY * VIDEO: 2.35:1 anamorfico 1080p – AUDIO: Ita 5.1 DTS HD – SOTT: Ita non udenti / Ing – EXTRA: Backstage, Scenografia e visual effects, La deposizione di Andreassi, Testimonianze da Black Block, Documentario: “La Provvista”, Trailer, ZONA: B
ACQUISTO: CONSIGLIATO

.
HUNGER (DVD già disponibile dal 25/09/12)

Al catalogo BiM si aggiunge questa settimana il film di Steve McQueen, Hunger, arrivato in Italia trainato dal successo di Shame. La versione home video sembra piuttosto canonica e, tra questa ed il nulla, mi sa che la scelta è alquanto ovvia.
* DVD * VIDEO: 2.35:1 anamorfico – AUDIO: Ing Dolby Digital Stereo 2.0, Ita Dolby Digital 5.1 – SOTT: Ita – EXTRA: Le ragioni di Hunger – REGIONE: 0
ACQUISTO: CONSIGLIATO

.
.
.
.
IL CASTELLO NEL CIELO (DVD e BD già disponibili dal 26/09/12)

Quando si tratta di aspettare i film di Miyazaki, la pazienza degli spettatori italiani ha raggiunto livelli indefiniti. Per fortuna, lentamente ma con una certa regolarità, quella pazienza viene ricompensata con l’ uscita in sala di capolavori come Il Castello nel Cielo, alla quale segue quella home video di cui ora ci interessiamo. Per quanto si leggano cose di gente che passa la propria vita a lamentarsi, le edizioni proposte da Lucky Red rispecchiano, per contenuti, quelle estere e pertanto sarebbe anche il caso di non fare troppe storie.
* DVD * VIDEO: 1.77:1 anamorfico – AUDIO: Ita DTS 2.0, Ita / Gia Dolby Digital Stereo 2.0 – SOTT: Ita / Ita non udenti – EXTRA: Storyboard, Trailer, Video Promozionale – REGIONE: 2
ACQUISTO: CONSIGLIATO
* BLURAY * VIDEO: 1.77:1 anamorfico 1080p – AUDIO: Ita DTS HD 2.0, Ita / Gia Dolby Digital Stereo 2.0 – SOTT: Ita / Ita non udenti – EXTRA: Storyboard, Trailer, Video Promozionale – ZONA: B
ACQUISTO: CONSIGLIATO CON RISERVA

.
LA FUGA DI MARTHA (DVD già disponibile dal 26/09/12)

Quello di Sean Durkin è un thriller / drama sorprendente, atipico, che ricorda un po’ Haneke ma che riesce ad essere anche molto personale e vanta una straordinaria e bella Elizabeth Olsen. Fox propone una sola edizione in dvd decisamente scarsa di extra ma buona nei comparti tecnici
* DVD * VIDEO: 2.40:1 anamorfico – AUDIO: Ita / Ing / Ing non vedenti / Rus Dolby Digital 5.1 – SOTT: Ita / Ing non udenti / Dan / Fin / Nor / Rus / Sve – EXTRA: cortometraggio “Mary Lost Seen” – REGIONE: 2
ACQUISTO: CONSIGLIATO
.
.

609