Aperitivo a Grado

Far East Film Festival: Programma sabato 3 Maggio 2014

FEFF21

Far East Film Festival 16
Con Thermae Romae II, che a poco meno di una settimana dall’uscita nelle sale giapponesi ha già superato gli incassi (astronomici) del primo capitolo, si chiude sabato 3 maggio la sedicesima edizione del Far East Film Festival. Una Closing Night di grande respiro dove brillano anche la love story metropolitana Shift della regista filippina Siege Ledesma, incoronata all’Asian Film Festival di Osaka, e la dolce comedy nipponica My Pretend Girlfirend di Yakumo Saiji, a Udine in prima mondiale. Ma torniamo, per un attimo, nell’antica Roma…

Lo avevamo lasciato alle prese con le terme di Adriano e lo ritroviamo alle prese con un bagno termale da incastonare dentro il Colosseo, per la gioia dei gladiatori acciaccati: riecco il baldo architetto Lucius Modestus (il super divo Abe Hiroshi), che non ha perso l’abitudine di viaggiare nel tempo tra le tuniche del passato remoto e l’hi-tech del Giappone contemporaneo, e riecco Takeuchi Hideki, già autore dell’ormai glorioso Thermae Romae.

Ancora una volta, dunque, il primo domicilio occidentale della saga peplum fantasy è il Far East Film Festival, raggiunto giovedì sera dallo stesso Takeuchi Hideki (protagonista di un estemporaneo karaoke… pucciniano!) dopo l’immancabile gita a Venezia. Un uomo che dà del tu al divertimento e ai sorrisi, come del resto sa bene chi frequenta il suo cinema: humour garantito, assieme a set monumentali, location mozzafiato e, va detto, una straordinaria potenza visiva. Come il primo capitolo (che, ricordiamo, uscirà nelle sale italiane a giugno grazie alla Tucker Film), anche il sequel entusiasmerà il popolo fareastiano e i numerosissimi fans occidentali.

Classe 1966, Takeuchi Hideki ha iniziato a lavorare per Fuji Television e, nel 1996, ha diretto la prima delle sue serie per il canale televisivo. Nel 1998 ha vinto il premio come miglior regista ai Television Drama Academy Awards per Just a Little More, God e, successivamente, lo ha conquistato altre tre volte. Il debuttato nei lungometraggi risale invece al 2009, con la commedia musicale in due parti Nodame Cantabile, seguita poi da Thermae Romae: la via che dal Giappone lo ha condotto fino al FEFF di Udine.

PER SCARICARE I COMUNICATI STAMPA

E LE IMMAGINI DEI FILM IN FORMATO JPG

ACCEDERE ALL’AREA STAMPA DEL SITO WWW.FAREASTFILM.COM USANDO LA PASSWORD: titiliti

IL PROGRAMMA COMPLETO DI SABATO 3 MAGGIO

Ore 9.30

KANO

di Umin BOYA

Taiwan, 2014 – Sport drama

Grazie alla parabola sportiva della squadra di baseball taiwanese KANO siamo trasportati dentro la storia di una nazione che ha saputo vincere le differenze interne e superare la dominazione straniera. Un team di provincia che ha scoperto lo spirito di gruppo e valorizzato ogni suo elemento riuscendo ad arrivare a giocare la finale e dimostrando, partita dopo partita, che la via per l’autodeterminazione è ardua ma non impossibile.

Ore 11.00

FEFF TALKS

Sotto i riflettori un’ampia delegazione sudcoreana (l’incontro è moderato da Darcy Paquet) e i tre registi giapponesi Takeuchi Hideki (Thermae Romae 2), Asato Mari (Bilocation) e Yakumo Saiji (My Pretend Girlfriend), coordinati da Mark Schilling.

Ore 14.00

GOOD MORNING

di OZU Yasujiro

Giappone, 1959 – Comedy-drama

Due ragazzini che vivono nella periferia di Tokyo fanno uno sciopero del silenzio per convincere i genitori a comprare loro una TV. Questo spassoso remake in Technicolor del muto Sono nato ma… è un’incantevole satira della vita di famiglia e del Giappone alle prese con la modernità e il consumismo. Primo di una serie di Ozu restaurati che verranno distribuiti in Italia dalla Tucker Film.

Ore 15.45

MY PRETEND GIRLFRIEND

di YAKUMO Saiji

Giappone, 2014 – Romance

Il primo amore non si scorda mai. Soprattutto se questa relazione è falsa. Il liceale nerd Noboru si finge il fidanzato dell’amante di un amico per coprirne la tresca. Naturalmente il ragazzo si innamora realmente mentre la ragazza vede in lui prima un mezzo e poi un amico con cui confidarsi. Riuscirà Noboru a trovare il coraggio di dichiararsi e conquistarla? Lieve racconto sull’importanza del primo amore, quello che ti segna per tutta la vita.

Ore 17.50

BROKEN

di LEE Jung-ho

Corea del Sud, 2014 – Crime drama

Sang-hyun non è un padre modello. Operaio in una fabbrica tessile passa le sue notti a bere trascurando la figlia adolescente. Una sera dopo il lavoro scopre che questa è scomparsa. Il desiderio di vendetta cresce arginato dal detective Jang che simpatizza per l’uomo ma non può lasciarlo agire. Un film disturbante in cui il senso di vendetta è costante senza esplodere mai, lasciando nello spettatore un senso di inquietudine che non andrà via facilmente.

Ore 20.15

SHIFT

di Siege LEDESMA

Filippine, 2013 – Metropolitan romantic comedy

Con il suo sguardo contemporaneo e brillante sulla “generazione dei call center”, Shift (opera prima della regista Siege Ledesma) si è aggiudicato il Gran Premio all’Asian Film Festival di Osaka e testimonia il momento d’oro del nuovo cinema filippino. Una godibilissima commedia romantica dove la giovane protagonista si trova costretta, come tanti (troppi) coetanei, ad archiviare la laurea e a chiudere i sogni in un cassetto. Ma l’amore è in agguato…

Ore 22.00

Thermae Romae II

di TAKEUCHI Hideki

Giappone, 2014 – Peplum fantasy

Lo avevamo lasciato alle prese con le terme di Adriano e lo ritroviamo alle prese con un bagno termale da incastonare dentro il Colosseo, per la gioia dei gladiatori acciaccati… Il baldo architetto Lucius Modestus fa ritorno a Udine con il sequel di Thermae Romae, ancora griffato da Takeuchi Hideki, e non perde l’abitudine di viaggiare nel tempo, fra l’Antica Roma e il Giappone contemporaneo! Set monumentali, location mozzafiato, risate garantite.

A SEGUIRE

Proclamazione degli Audience Awards 2014 e l’ultima FEFF NIGHT al Teatro San Giorgio con Psychtronics (feat. Noochie+Doc) e REA K.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
358