Aperitivo a Grado

Fiorentina-Udinese 2-0. Eliminati dalla Coppa Italia. PAGELLE E FOTO

facebook

fiorentina udinese-7

Guidolin per giocarsi l’accesso alla finale di Coppa Italia parte dal 2-1 interno con la Fiorentina e sceglie Scuffet, Heurtaux, Danilo, Domizzi; Widmr, Pinzi, Allan, Pereyra, Gabriel Silva; Bruno Fernandes, Di Natale. Montella tenta la rimonta con il 4-3-3 con Neto, Diakite, Rodriguez, Savic, Pasqual, Aquilani, Pizarro,  Mati Fernandez; Cuadrado, Matri, Joaquin.

Il gol del vantaggio viola arriva al 13°minuto: da un lancio in verticale di Pizarro,  Joaquin si inventa una sponda di testa per Pasquale che con nu gran colpo al volo batte Scuffet quando siamo al 13°. L’occasione per il pareggio arriva al 25° con una combinazione Pereyra-Di Natale che porta il capitano al tiro da buona posizione ma il tiro finisce alto. Udinese ancora vicina al pareggio con un diagonale di Gabriel Silva al 28° e con Domizzi sul susseguente calcio d’angolo. Al 33° arriva il palo di Di Natale su cross di Domizzi. Il raddoppio vio a arriva al 12° del secondo tempo con un contropiede di Cudrado che il colombiano stesso conclusde con un forte tiro da fuori area. Al 93° la doppia occasione Muriel non sortisce effetto. Finisce così l’avventura in coppa Italia

 

SCUFFET 6: incolpevole sul gol di Pasqual per il resto non demerita e salva su una deviazione al primo minuto della ripresa. Forse qualche responsabilità sul raddoppio
HEURTAUX 6:  da quella parte non si passa ma è poco impegnato e non si propone mai
DANILO 6: nei rari momenti di difficoltà non disdegna di sbatterla lontano. Dirige la difesa senza affanno
DOMIZZI 6: Matri lo salta nel primo corpo a corpo per il resto si propone con efficacia fornendo l’assist per il palo di Totò e sfiora il gol sul colpo di testa su calcio d’angolo. Sulla coscienza due mezzi errori sui gol
WIDMER 5,5 fatica in fase difensiva e non riesce a proporsi con efficacia quando si spinge. Quando lo servono sulla corsa è devastante ma accade solo una volta, si mangia la palla che poteva mandare ai supplementari
PINZI 6 si dedica per lo più a macinare contrasti a centrocampo non si spinge mai in incursione; tenta la giocata oltre la linea difensiva per Totò ma non lo trova.
dal 55° MURIEL 5 incide poco ma non è colpa sua. Tenta una giocata pazzesca sulla linea di fondo. Al 93° sbaglia il gol che poteva riaprire i giochi e quella e’ una colpa grande
ALLAN 6: tenta di dirigere la squadra ma i viola si chiudono bene e quindi pecca di tempismo non imbeccando i compagni con il ritmo giusto. Perde la palla del 2-0
PEREYRA 7 qualche buono spunto che non trova la collaborazione dei compagni. Dà la sensazione di poter spaccare la partita ma riceve palla sempre con difensori e centrocampisti in posizione
GABRIEL SILVA 6: fa e disfa. sfiora il gol con un gran diagonale ma sbaglia anche qualche palla che si poteva gestire meglio
dal 91° YEBDA sv. ultimi 5 minuti a fare la torre
BRUNO FERNANDES 6 fatica a trovare spazo fra la linee della Fiorentina, ma si sbatte con costanza, Nella ripresa entra con un altro piglio
DI NATALE 6,5  sfiora il gol di testa ed è un pericolo costante sulla linea del fuorigioco
dall’80° NICO LOPEZ sv troppi pochi minuti per inventare qualcosa

fiorentina udinese-15 fiorentina udinese-12 fiorentina udinese-13 fiorentina udinese-14 fiorentina udinese-9 fiorentina udinese-10 fiorentina udinese-11 fiorentina udinese-5 fiorentina udinese-6 fiorentina udinese-7 fiorentina udinese-8 fiorentina udinese-1 fiorentina udinese-2 fiorentina udinese-3 fiorentina udinese-4

491