Aperitivo a Grado

Giorno Memoria: Tondo “Fare tesoro di ciò che è accaduto”

facebook

Arbeit macht frei
Fare tesoro di ciò che è accaduto nel passato, sapendo sempre guardare al futuro. Evitare di contribuire ad alimentare ulteriori lacerazioni. Educare le giovani generazioni proiettandole ad apprezzare i valori della pace, della fratellanza, del rispetto reciproco, che sono i valori della nostra civiltà. E’ questo il messaggio che il presidente del Friuli Venezia Giulia, Renzo Tondo, ha dato in occasione della Giornata della Memoria, che oggi ha visto la celebrazione di una cerimonia solenne a Trieste alla Risiera di San Sabba, unico campo di sterminio in Italia. Riferendosi ai contenuti del discorso del primo cittadino del capoluogo regionale, Roberto Dipiazza, che ha parlato di giornata della memoria come profondo atto di civilità, Tondo a margine della cerimonia ha affermato di aver “apprezzato molto l’intervento del sindaco” proprio “per i suoi contenuti proiettati al futuro”. Per Tondo il sindaco “ha ripreso le radici della tragedia dell’olocausto per guardare all’avvenire e dire che le opportunità di sviluppo di Trieste sono legate al rispetto delle diversità”; diversità che “rappresentano un grande valore di questa città e dell’intera regione, multietniche e multiculturali”. E commentando il monito di Dipiazza, che ha invitato a tenere alta la guardia nei confronti dell’indifferenza, Tondo ha anche detto che “non deve più accadere che qualcuno, come accadeva al di fuori dalla Risiera, giri la testa dall’altra parte”. “Io sono sempre convinto della necessità di guardare avanti”, ha concluso Tondo. “Ogni fatto del passato va conosciuto ed interpretato, ma sempre sapendo guardare avanti. Solo chi ha timore di essere colpito alle spalle si guarda indietro, mentre chi ha voglia di costruire qualche cosa ha lo sguardo volto all’orizzonte”. (ANSA).

295