Aperitivo a Grado

Gorizia: boom di domande per l’assegno antipovertà

facebook

municipio comune goriziaE’ già boom di domande, a Gorizia, per il cosiddetto assegno anti povertà. Fin dal primo giorno utile, giovedì scorso, i quattro sportelli aperti appositamente dal Comune, sono stati presi d’assalto e, sono già oltre un centinaio le domande registrate. “Il servizio è stato subito attivato con personale messo specificatamente a disposizione per raccogliere le richieste e fornire le informazioni- spiega il funzionario responsabile del settore- così come hanno fatto tutti gli altri Comuni dell’Ambito Alto isontino. Il flusso di gente è continuo e riusciamo a registrare alcune decine di domande per ogni turno, i nostri uffici sono fortemente impegnati su questo fronte e c’è la massima disponibilità verso tutte le persone che si presentano ai nostri sportelli”.
Va ricordato che questa misura di sostegno al reddito, adottata recentemente dalla Regione, va a incrementare il panorama degli aiuti a famiglie e persone in difficoltà che, in questo periodo di crisi, si è particolarmente intensificato. Per il 2015 il Comune di Gorizia prevede di spendere oltre 26 milioni di euro, fra contributi alle persone bisognose, pasti e assistenza a domicilio, supporto per l’abbattimento delle spese per l’affitto, sostegno alla disabilità fisica e mentale e aiuto per l’assistenza agli anziani, sia in strutture come la casa di riposo sia a a domocilio. Inoltre, va ricordato che il Comune di Gorizia ha sfruttato ogni strumento legislativo e ogni situazione per poter offrire una soluzione occupazionale, anche se momentanea ai Goriziani in difficoltà, presentando sempre le domande nei termini previsti e ottenendo, così sempre il massimo delle erogazioni previste, dando occupazione, con i progetti socialmente utili, quelli di pubblica utilità e i cantieri lavoro, a 330 persone per un investimento complessivo di oltre 3 milioni di euro.

604