Aperitivo a Grado

Ice Hockey Aquile – Cortina 4-2 Le FOTO

facebook

_MG_0729

Pontebba (Ud), 3 febbraio 2011 – Le Aquile salutano il proprio pubblico per l’ultima gara di regular season, con una vittoria al termine di un match dalle grandi emozioni Ice Hockey Aquile matematicamente seste grazie alla vittoria contro il Cortina in un match che ha visto i friulani dominare il primo drittel, subire il ritorno ospite nel secondo, ma poi assestare la zampata vincente nel terzo. Buono l’esordio del neo arrivo Chvátal, solido in difesa e che non ha disdegnato neppure qualche percussione offensiva. Ora bisogna solo attendere l’avversario per i playoff che sarà uno tra Renon, Bolzano o Asiago.

Partono con la giusta grinta i padroni di casa (out Dufresne per turnover) mettendo subito in apprensione la difesa ampezzana con tre conclusioni in rapida successione portate da Pittis, Monych e Nicoletti. Si fa subito vedere anche il neo acquisto Chvátal il cui tiro su servizio di Felicetti sfiora il palo. Al 4.39 le Aquile passano: il rientrante Ciresa serve Felicetti, Munro respinge la conclusione ma nulla può fare sul tap-in di Rigoni. Ventotto secondi dopo è ancora festa al PalaVuerich grazie a Monych che raccoglie un nuovo rebound. Il Cortina si fa vedere all’8′ con un’azione solitaria di Posmyk che trova pronto Ho?evar. La pressione dei bianconeri è costante, le Aquile vanno vicine alla rete in almeno tre occasioni trovando sulla loro strada un Munro reattivo. Sul finale i padroni di casa rallentano un po’ e gli ampezzani ne approfittano: con Pittis in panca puniti, Posmyk (18.34) trova il sette alla destra del goalie friulano e, di fatto, riapre il match.

Sicuramente più combattuto il drittel centrale con il Cortina a cercare la rete del pareggio e un Pontebba abile nelle ripartenze. Diverse le occasioni su entrambi i fronti; per i padroni di casa le occasioni più ghiotte capitano sulle stecche di Endicott e Felicetti, mentre gli Scoiattoli hanno in Schultz il più ispirato. A negare la terza rete locale ci si mette anche prima un palo su missile di Nicoletti (11.08) e poi l’infrazione di uomo in area ravvisata sulla rete annullata a Ciresa sette secondi dopo. Dal 15′ i friulani spostano ulteriormente avanti il proprio baricento ma quando il gol sembra vicino arriva la doccia gelata cortinese. A sette secondi dalla sirena, Schultz mette un disco in mezzo per la deviazione precisa di Branda che vale il pareggio.

L’ultimo periodo si apre con le due squadre attente a non scoprirsi anche se è soprattutto il Pontebba a fare più gioco. Chvátal ci prova ancora, imitato da Felicetti. La rete bianconera è nell’aria e arriva al 6.02 al termine di un’azione magistrale portata avanti da Endicott, pallonetto a servire Felicetti che poi gli ritorna il puck per il più facile dei gol a porta spalancata. Il Cortina non tira i remi in barca ed è ancora pericolosissimo in una furibonda mischia davanti a Ho?evar. Con gli ospiti sbilanciati in avanti, si aprono le autostrade davanti a Munro in cui si infilano ripetutamente gli attaccanti friulani. Ancora strepitoso di pinza Ho?evar al 15.05 su un pericolosissimo breakaway di Schultz. Il goalie di casa si ripete poi su Branda poco dopo. Nel finale, coach McKay tenta il tutto per tutto togliendo Munro nonostante un’inferiorità e puntuale arriva l’empty net goal di Marchetti che mette fine al match.
























Foto: Ranieri Furlan

PONTEBBA BATTE CORTINA ED È MATEMATICAMENTE SESTO

ICE HOCKEY AQUILE FVG – SPORTIVI GHIACCIO CORTINA 4:2 (2:1, 0:1, 2:0)

Reti: 4.39 (1:0) Rigoni (Felicetti/Ciresa), 5.07 (2:0) Monych (Endicott/Tavzelj), 18.34 (2.1pp)
Posmyk (De Toni/Branda), 39.53 (2:2) Branda (De Toni/Schultz), 46.02 (3:2) Endicott (Felicetti/Nicoletti), 59.53 (4:2eng) Marchetti (Ambrosi)

Penalità: Ice Hockey Aquile FVG 4 (4, 0, 0) – Sportivi Ghiaccio Cortina 8 (4, 2, 2)

Spettatori: 961

Ice Hockey Aquile FVG: Ho?evar (Camin); Ambrosi, Chvátal, Marchetti, Nicoletti, Tavželj; Ciresa, Endicott, Felicetti, Guerin, Monych, Piva, Rigoni, Rizzo, Stampfer
Coach: Tom Pokel

Sportivi Ghiaccio Cortina: Munro (Valle da Rin); Sipotz, Zandonella, Zanatta M., Posmyk, Bobcek, Zanatta L.; De Bettin, De Toni, Giugliano, Moser, Adami, Wennerberg, Branda, Johannson, Schultz, Soravia, Menardi
Coach: Doug McKay

Arbitri: Pianezze/Soraperra (De Toni/Soia)

490