Aperitivo a Grado

In gara allo Zecchino d’Oro una canzone nata tra Udine e Trieste

zecchino d'oro

Sarà un’edizione ricca di novità quella del 59° Zecchino d’Oro. Oltre a 12 nuovissime canzoni per l’infanzia, ci saranno infatti due nuovi presentatori (Francesca Fialdini e Giovanni Caccamo), un nuovo format – che vedrà la trasmissione in diretta su Rai1 dall’Antoniano di Bologna, alle 16.45, per quattro sabati (a partire dal 19 novembre) – e una ventata di freschezza proveniente dai social network.
Per quanto riguarda le canzoni in gara, saranno eseguite da 15 piccoli interpreti, accompagnati come sempre dal Piccolo Coro “Mariele Ventre” dell’Antoniano di Bologna diretto da Sabrina Simoni, e affronteranno le tematiche più disparate attraverso generi musicali molto diversi tra loro.
Tra queste c’è anche una canzone nata interamente in Friuli Venezia Giulia, che tratta di bullismo tra le pareti scolastiche e ne trova il rimedio con l’invenzione di fantastiche storie: si tratta de “La vera storia di Noè”, firmata per la musica dal triestino Lelio Luttazzi (scomparso nel 2010) e per le parole dall’udinese Alberto Zeppieri. La Fondazione Lelio Lettazzi, presieduta da Rossana Luttazzi, la custodiva gelosamente nei suoi cassetti finchè Zeppieri, procuratore per la discografia della Fondazione, ha proposto di inviarla in forma anonima (come da regolamento del concorso) all’Antoniano. La commissione selezionatrice non ha avuto esistazioni e solo dopo l’ammissione si è scoperto che la melodia apparteneva al grande Luttazzi, per la prima volta quindi in gara allo Zecchino d’Oro.

Inedita la coppia dei conduttori, frizzante e ben assortita: Francesca Fialdini, volto noto di Uno Mattina, è un’amica storica dell’Antoniano e ha accompagnato il tour delle Selezioni Nazionali dello Zecchino d’Oro 2016; Giovanni Caccamo, dotato cantautore e vincitore di Sanremo Giovani 2015, è cresciuto musicalmente all’interno di un Coro della Galassia dell’Antoniano e aveva calcato il palco dello Zecchino nel 2009 in occasione della trasmissione Music Gate.
Il nuovo format, pensato su quattro sabati, verrà declinato in quattro bellissimi pomeriggi di festa, sia alla scoperta dei 12 brani inediti che andranno a comporre la nuova compilation, sia con tante sorprese e ospiti per ripercorrere la storia del repertorio dello Zecchino d’Oro.
Infine, i social network quest’anno saranno parte integrante della trasmissione e creeranno una vera e propria interazione con il pubblico a casa, attraverso un’hashtag dedicato: #zecchino59.
Tanti cambiamenti ma resta invariato il lancio di Operazione Pane, la campagna di raccolta fondi legata al progetto Il Cuore dello Zecchino d’Oro e patrocinata dal Segretariato Sociale Rai, per il terzo anno consecutivo rivolto alle persone che vivono in povertà.

Dal 19 novembre all’10 dicembre, chiamando da rete fissa o inviando sms al 45511, si potrà sostenere la campagna di Antoniano onlus a supporto delle mense e dei servizi di accoglienza francescani in Italia per chi vive in povertà. L’obiettivo è quello di rafforzare l’esperienza avviata da due anni, supportando le mense nell’erogazione quotidiana dei pasti e nelle successive attività di reinserimento per gli ospiti.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
725