Aperitivo a Grado

Inaugurato lo Student day 2017

facebook

universita_udine
Sono oltre 4 mila gli studenti provenienti dalle scuole superiori del Friuli Venezia Giulia e del Veneto che visiteranno tra venerdì 17 e sabato 18 febbraio lo “Student Day 2017”, l’appuntamento più importante dell’Università di Udine dedicato alle future matricole nel polo scientifico dei Rizzi, in via delle Scienze 206. I ragazzi delle scuole superiori, gli insegnanti e tutti i cittadini interessati possono avere in questa due-giorni un’ampia panoramica delle opportunità offerte a coloro che vogliono conoscere e vivere la realtà universitaria friulana attraverso l’incontro con docenti, tutor, studenti e personale qualificato.

Sabato 18 febbraio lo Student Day si terrà dalle 9 alle 12.30. L’apertura della giornata è prevista alle 9 in aula A con gli interventi del delegato agli Studenti Daniele Fedeli e di due laureati eccellenti che, dopo la laurea all’Ateneo friulano, hanno intrapreso carriere di prestigio nel mondo lavorativo: Claudio Cisilino, vicepresidente Fincantieri, e Maria Maddalena Lorubbio, manager di FCA (Fiat Chrysler Automobiles) a Torino, laureati rispettivamente in Ingegneria gestionale e Lingue e letterature straniere.

La prima giornata, alle quale hanno aderito oltre 2800 partecipanti, è stata inaugurata dal rettore Alberto De Toni che nel suo intervento ha fatto una carrellata sulle opportunità offerte dall’Ateneo friulano che, in quanto casa della ricerca e della didattica, coniuga in sé la tradizione dell’universitas e l’innovazione. De Toni ha ricordato che solo il 50% dei diplomati sceglie di proseguire gli studi, ma fare questa scelta significa «sviluppare capacità critica, imparare a imparare e maturare competenze professionali». All’inaugurazione sono inoltre intervenuti la delegata ai Servizi di orientamento e tutorato, Laura Rizzi, la vicepresidente del Consiglio degli studenti, Denise Bruno e la delegata alle Attività sportive Michela Mason che ha ricordato il potenziamento del ruolo dello sport nell’Ateneo con il programma “Sport e Studio” e “Oltre le Barriere per uno sport per tutti”. Infine ha portato il saluto della Regione FVG il direttore centrale della Direzione centrale lavoro, formazione, istruzione, pari opportunità, politiche giovanili, ricerca e università, Nicola Manfren.

Nella prima giornata sono stati oltre 600 i partecipanti alle simulazioni dei test di ammissione ai corsi di studio a numero programmato (Scienze della formazione primaria, Economia, Medicina, Ingegneria, Architettura, Agraria), mentre circa 500 ragazzi hanno partecipato ai “LabTime”, laboratori organizzati per far conoscere al meglio la realtà universitaria, dalla biologia molecolare alle installazioni multimediali, dai laboratori di Ingegneria alla spettroscopia. Anche quest’anno è stato organizzato per genitori e famiglie l’incontro di orientamento “I figli all’Università: le risposte ai genitori”.

Sabato 18 le presentazioni dei corsi seguiranno il seguente orario: dalle 10 alle 10.45 ingegneria elettronica, gestionale e meccanica (aula A), biotecnologie (aula D), giurisprudenza (aula F), lingue e letterature straniere (aula H), comunicazione (aula I), professioni sanitarie (aula L). Dalle 11 alle 11.45 ingegneria civile e scienze dell’architettura (aula A), scienze matematiche, informatiche e multimediali (aula B), agraria (aula C), scienze motorie (aula D), economia (aula E), lettere e beni culturali (aula G), formazione (aula I), medicina e chirurgia (aula L). Dalle 10.15 alle 11.45, a intervalli di mezz’ora, nell’aula M si terranno gli incontri “Università: istruzioni per l’uso” con brevi presentazioni dei servizi offerti agli studenti e indicazioni pratiche su ciò che caratterizza l’esperienza universitaria.

1.336