Aperitivo a Grado
facebook

luisa corna
Per San Valentino, festa degli innamorati, Luisa Corna verrà venerdì in Friuli per cantare, sul palco dello Show Rondò al Città Fiera di Torreano di Martignacco, le sue più belle canzoni d’amore.
Alle ore 17 di venerdì 14, a conclusione della settimana denominata “Città Fiera in love”, la cantante e show-girl tanto amata dagli italiani si esibirà dal vivo (accompagnata dal suo chitarrista Max Zaccaro, che tra l’altro duetterà con lei nel brano “Ora che ho bisogno di te”), ospite della trasmissione di Telefriuli “MusiCafè Rondò”.
Introdotta da Alberto Zeppieri in un talk show con musica, alla presenza del pubblico, Luisa resterà poi a disposizione (presumibilmente fino alle 19) anche per scattare foto, firmare autografi e quant’altro, dopo aver visitato il Centro Commerciale.
Molto legata al nostro territorio, anche per aver condotto l’estate scorsa il Festival Show dal mega-palco della Beach Arena allestito sulla spiaggia di Lignano Sabbiadoro, Luisa ha di recente partecipato ad una iniziativa discografica con finalità umanitarie nata proprio a Udine (una produzione senza scopo di lucro dell’associazione culturale “Numar Un”), registrando per il volume n. 4 del progetto ONU “Capo Verde, terra d’amore” la canzone “Disperato amore”, con testo scritto a quattro mani da Luisa Corna e da Alberto Zeppieri.
Quest’anno Udine celebra dunque la festa degli innamorati con il volto e la voce che ne sono l’emblema. In tanti infatti considerano Luisa “la fidanzata ideale”, sia per l’aspetto fisico, sia per la sua personalità solare.
La musica è la vera passione di Luisa Corna (come lo scorso anno si è potuto constatare dagli schermi di Rai Uno, nel corso del programma di Carlo Conti “Tale e Quale Show”) ed ora l’attrice e cantante bresciana ne darà conferma anche dal palco dello Show Rondò.
La sua presenza alle porte di Udine per San Valentino è stata fortemente voluta dai commercianti friulani del Città Fiera, che hanno visto in lei la madrina ideale per la festa di chi, per antonomasia, si sente trafitto dalla freccia di Cupido.

710