Aperitivo a Grado

Turismo: a Sutrio la magia del legno – 5 set

facebook

Sutrio_Magia del legnoSutrio, una delle località più caratteristiche della Carnia, è famosa per la lavorazione del legno (un genere di artigianato a cui da secoli si dedicano i suoi abitanti ) e a questa sua tradizione di lunga data dedica ogni anno all’inizio di settembre una grande festa. L’intero paese si trasforma  in un grande e animatissimo laboratorio en plein air, mettendo in mostra l’abilità dei suoi artigiani.
Magia del legno  il 5 settembre anima vie e cortili di Sutrio, dove  i visitatori possono ammirare le sapienti mani degli artigiani forgiare il legno e scultori provenienti dall’Italia e dall’estero realizzare le loro imponenti opere. Scultura, intarsio, restauro, pirografia,lavorazione del legno in tutte le sue forme e sfumature: in ogni cortile, sotto ogni antico porticato del paese viene allestito un piccolo laboratorio artigianale, dove falegnami e intagliatori lavorano accompagnati dal suono della fisarmonica e di antichi strumenti tradizionali.

Sculture artistiche e oggetti d’uso quotidiano, mobili tipici e giocattoli, incisioni decorative e complementi d’arredo sono esposti sulle bancarelle del Mercatino allestito nel centro storico. In programma attività per i bambini e, la settimana precedente la festa, corsi di intaglio tradizionale sul legno e corsi di tornitura e il Simposio internazionale di Scultura su Legno “Le radici del Natale”, in cui artisti provenienti da tutta Europa si sfidano nella difficile realizzazione di scene della Natività, ricavandole da radici di alberi. Le opere andranno poi ad arricchire la rassegna Borghi e Presepi, che nel periodo natalizio trasformerà Sutrio nel paese dei presepi. Inoltre,  dal 1 al 4 settembre, architetti, costruttori ed addetti al lavoro provenienti da tutt’Italia partecipano a “Semplicemente legno, il  2° Simposio di architettura e design del legno, che  si sviluppa fra corsi di aggiornamento e attività formative; seminari tecnici e storici; visite guidate  a stabilimenti locali di produzione del legno, strutture e case in legno, nonché ad ambiti di particolare interesse architettonico, ambientale e storico; mostre e rassegne.

Fra le curiosità di Magia del legno, la visita al  Presepio di Teno, un’opera eseguita nel corso di ben 30 anni di lavoro da Gaudenzio Straulino (1905-1988), maestro artigiano di Sutrio. Vi sono riprodotti in miniatura gli usi e i costumi tradizionali del paese, che vengono animati grazie ad una serie di perfetti ingranaggi meccanici. Più che un presepio nel senso tradizionale del termine, quello di Teno è uno straordinario spaccato etnografico sulle tradizioni, la vita, i lavori, le usanze della montagna carnica. La fienagione in montagna ed il trasporto del fieno a valle su gerle e slitte, le donne che filano e tessono, il lavoro al mulino e quello alla segheria, il trasporto del corredo nuziale nella nuova casa della sposa, la festa dei coscritti che attraversano il paese sul carro infiocchettato… decine e decine di scene, realizzate con minuzia filologica, descrivono la vita e i ritmi di un tempo.

Piatti tradizionali si degustano nelle trattorie di Sutrio, nei rifugi sul monte Zoncolan e negli stand allestiti negli angoli più caratteristici del paese: simbolo della festa sono i cjarsons, sorta di agnolotti  con ripieno a base di  ricotta e di una ricchissima varietà di ingredienti (spezie, frutta secca,uva sultanina, erbe aromatiche,  aromi orientali…) di cui si  possono gustare molteplici varianti.

1.865