Aperitivo a Grado

Udine: fuochi e befane in città per l’Epifania – Programma

foto-7-1Anche quest’anno in città si rinnova la tradizione dell’antico rito del fuoco epifanico con ben cinque i pignarûi pronti per essere accesi nelle diverse circoscrizioni cittadine alla presenza del sindaco della città Furio Honsell. Il primo cittadino, compatibilmente con i tempi di spostamento da un quartiere all’altro, porta anche quest’anno, accompagnato da alcuni assessori, i saluti dell’amministrazione comunale in tutte le feste di quartiere.

Clicca QUI  TUTTI GLI APPUNTAMENTI DELL’EPIFANIA IN PROVINCIA

Domenica 6 gennaio il programma epifanico scatta alle 17 a Cussignacco con l’accensione del pignarûl nella frazione di Sant’Ulderico (via dei Prati) a cura del Circolo culturale Ellero.

Alle 17.30 verrà acceso invece il fuoco al Parco di Sant’Osvaldo in via Pozzuolo 330  a cura della sezione San Paolo dell’associazione donatori di sangue e dell’Ado della 6^ circoscrizione.

Alle 17.50 pignarûl in Baldasseria, con la pira allestita come sempre nel campo tra via Baldasseria Alta e via Cargnacco dal locale gruppo degli alpini.

Alle 18 tocca a Godia con l’evento organizzato dall’associazione sportiva Fulgor e dalle sezioni locali dell’Ana e dell’Afds.

Ultimo pignarûl a essere acceso – alle 19 – è quello allestito alla Casa dell’Immacolata di via Chisimaio, che alle 18 accoglie l’arrivo della Befana per la consegna dei regali ai bambini.

Per il secondo anno consecutivo si rinnova l’appuntamento con “Befane in place”, una tre giorni dedicata a bambini e adulti in via Cavour e piazzetta del Lionello. Sono in arrivo quindici stand di prodotti artigianali e specialità
eno-gastronomiche tipiche del periodo natalizio. Appuntamento quindi
dal 4 al 6 gennaio ogni giorno, dalle 9 alle 20 per un mercatino dedicato all’Epifania.

L’appuntamento più atteso per i bambini è per sabato pomeriggio dalle 16 in poi, quando in via Cavour arriveranno le befane, pronte a regalare doni e a farsi fotografare insieme ai più piccoli. Per gli adulti, invece, sarà un’occasione per degustare vin brulè, dolci, caramelle, frittelle, cioccolatini, cioccolata calda, carbone, ammirare i lavori di artigianato artistico, realizzati in legno, vetro, pelle, cuoio, tessuti e acquistare libri, prodotti di erboristeria e naturalmente le calze per la befana. Gli espositori arrivano da tutta l’Italia e quindi da Firenze, Vincenza, Bolzano, dall’estero con ospiti dall’Ungheria e dalla Slovenia e naturalmente dal Friuli Venezia Giulia.

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
407