FEFF22

Allerta regionale 2 marzo 2020. Aggiornamento situazione meteo ore 13

La regione sarà interessata nella notte tra lunedì e martedì da un veloce e marcato fronte atlantico, preceduto da forti correnti sudoccidentali in quota, da sud nei bassi strati.

Dal pomeriggio di lunedì precipitazioni in intensificazione, da moderate sulla costa ad intense in pianura, molto intense su Pedemontana, Prealpi e Alpi. Sui monti nevicate intense, oltre 1200 m circa sulle Alpi e zone interne delle Prealpi, ma anche a quote più basse al confine con il Cadore, 1600 m circa sulle Prealpi prospicienti la pianura, con oscillazioni. Sui monti e sulla costa soffierà vento da sud da sostenuto a forte. Possibili mareggiate. Nella mattinata di martedì le precipitazioni tenderanno a cessare, anche se in giornata saranno ancora possibili rovesci sparsi con Bora moderata.

Al verificarsi di tali eventi si prevedono possibili locali situazioni di crisi nella rete idrografica minore e di drenaggio urbano, innalzamento dei corsi d’acqua, locali fenomeni di instabilità dei pendii con locali interruzioni della viabilità e problematiche connesse alla neve nelle zone interessate, in particolare verso sauris e sappada dove le precipitazioni avranno carattere prevalentemente nevoso per tutto il periodo. Nelle zone montane e’ previsto pericolo valanghe forte (grado 4) per le intense nevicate in quota oltre i 1200 metri, con possibile interessamento della viabilita’ oltre gli 800-1000 metri. Possibili mareggiate sulla costa.

338