Bearzi

Anzhi-Udinese 2-0 – addio Europa, le pagelle e la sintesi video del match

L’Udinese dice addio alle residue speranze di qualificazione perdendo per  2 a 0 contro l’Anzhi. Le reti di Samba ed Eto’o rappresentano unaltro capitolo deludente di un romanzo europeo che ha visto dignità letteraria solo nella notte di Liverpool.

BRKIC 6: la pagnotta se la guadagna con l’intervento decisivo su Shatov al 12° e con un altro intervento al 78°. Sui gol non ha colpe anche se poi alla moviola pare evidente il disastro che crea spingendo Basta a rompersi lo zigomo contro Danilo permettendo a samba di saltare indisturbato. Avendolo visto in tempo reale il voto si sarebbe abbassato notevolmente

HERTAUX 6: inizialmente i russi cercano fortuna dalla sua parte, poi trova le giuste misure

DANILO 5,5: coinvolto in tutti e due i gol dell’Anzhi: nel primo si fa sommergere da Samba, nel secondo Eto’o gli va via nell’uno contro uno

DOMIZZI 6,5: fa a sportellate con il gigante Samba  sui calci piazzati e battaglia con Eto’o vincendo il confronto

FARAONI 5,5: si impegna con profitto in copertura, ma quando c’è da spingere è più timido di un adolescente al primo appuntamento

PEREYRA 6: il “tucumano” parte bene e si spegne, come spesso gli accade, col passare dei minuti. Resta comunque quello che ha messo più qualità nel centrocampo friulano

WILLIANS 4,5: ancora una volta dimostra di non essere adatto al calcio europeo. Rosso ingiusto, ma metafora fedele della sua prestazione

BADU 5,5: cerca di cucire il reparto, ma col pallone tra i piedi non riesce mai a essere propositivo

ARMERO 5: nullo in fase di spinta e svogliato quando deve coprire. Continua il periodo pessimo. Dal 57° BASTA: in campo il tempo di due crosso e  prendere la manata da Samba che lo costringe a uscire Dal 76° RANEGIE SV

FABBRINI 5: sempre uno o due tocchi in più. Avrebbe l’occasione dell’uno a zero, ma preferisce allargarsi e sparare uno dei suoi colpi a salve

DI NATALE 5: nel naufragio della Moscova il capitano, come si conviene in questi casi,  affonda con la nave

Nicola Angeli

facebook

Lascia un commento

437