Telegram

Assegnato a Lignano Sabbiadoro il prestigioso riconoscimento “tree city of the world”

A soli due anni di distanza dall’ottenimento del marchio nazionale di “Comune Fiorito”, che certifica la qualità dell’ambiente, l’ordine, la pulizia, il decoro urbano, il verde pubblico e la fioritura delle aiuole, la Città di Lignano Sabbiadoro ha ottenuto un altro importante attestato, il “Tree Cities of the World”, patrocinato e finanziato dall’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Alimentazione e l’Agricoltura (FAO).

L’iniziativa è organizzata e gestita dalla “Arbor Day Foundation”, associazione no-profit nata nel 1972 e divenuta la maggior organizzazione che si dedica alla coltivazione e mantenimento delle foreste urbane.

È arrivato il plauso all’Amministrazione da parte del Presidente della Fondazione, Dan Lambe, per aver saputo utilizzare la silvicoltura urbana come infrastruttura essenziale, sia per la qualità della vita sia come elemento qualificante della nostra offerta turistica che, coniugata alla imponente e variegata quantità di fiori che adornano le aiuole, e al complesso delle piste ciclabili che si snodano lungo tutto il territorio, prefigurano con un certo ottimismo un futuro roseo per l’economia dell’industria turistica lignanese. Lignano Sabbiadoro rientra quindi a pieno titolo fra le 120 città delle 63 nazioni al mondo, di cui solo sette della nostra Nazione (Cesena, Milano, Modena, Padova, San Mango d’Aquino e Torino) che hanno ottenuto questo ambito riconoscimento.

L’Assessore all’Ambiente Paolo Ciubej ha dichiarato: “Da poco più di un anno Lignano Sabbiadoro si è conquistata il marchio nazionale di “Comune Fiorito” per la qualità dell’Ambiente e per gli addobbi floreali che contraddistinguono tutte le sue aiuole. Oggi il diploma di “Tree Cities of The World” è un ulteriore riconoscimento dell’attenzione e della sensibilità che da decenni i responsabili della cosa pubblica, gli operatori economici e tutti i cittadini hanno avuto per la conservazione del patrimonio ambientale localizzato prevalentemente nelle zone di Pineta e Riviera, dove negli anni sessanta ad opera degli architetti D’Olivo e Piccinato sono stati elaborati i piani particolareggiati per lo sviluppo turistico delle due zone che hanno saputo coniugare lo sviluppo edilizio a quello della conservazione del bene ambientale”.

Il Sindaco della Città di Lignano Sabbiadoro, avv. Luca Fanotto, ha voluto rivolgere un pensiero al prof. Franco C. Grossi (nella foto, a sinistra, vicino all’Assessore, mentre consegna l’attestato): “Desidero ringraziare il Professor Grossi per il pensiero e l’interessamento avuto verso la Città di Lignano Sabbiadoro. Il suo prezioso tramite nella presentazione della candidatura ha permesso alla Località di raggiungere l’ambito riconoscimento e di far conoscere, in tal modo, anche in un circuito di livello internazionale, tutti gli sforzi condotti in questi anni da parte della nostra Amministrazione in ambito ambientale e, in particolare, quelli rivolti alla cura del verde”.

facebook
423