Bearzi

Attentato a Dacca: due friulani fra le vittime

downloadSono almeno venti i civili uccisi nell’assalto jihadista al caffè di Dacca, in Bangladesh, liberato stamattina all’alba da un blitz delle forze speciali. Le vittime sono tutte straniere. Tra queste, afferma la Farnesina, ci sono anche degli italiani: all’Unita di crisi risulta che i nostri connazionali a cena fossero 11, e uno di loro è riuscito a fuggire.

Un portavoce dell’esercito bengalese ha affermato che la maggior parte delle vittime sono italiani e giapponesi. “Molti sono stati uccisi dagli assalitori con lame affilate”, ha riferito l’esercito dopo una notte di terrore. Chi sapeva recitare versi del Corano sarebbe stato risparmiato dai jihadisti, gli altri sono stati torturati, ha raccontato uno degli ostaggi tratti in salvo dall’Holey Artisan Bakery.

Tra le vittime dell’attacco terroristico compiuto in un ristorante di Dacca, in Bangladesh, ci sono anche due cittadini friulani. Si tratta di Marco Tondat, giovane imprenditore di Cordovado (Pordenone), e di Critian Rossi, 47enne imprenditore di Feletto Umberto (Udine). Quest’ultimo lascia moglie e due figlie di tre anni. Al momento manca ancora il riconoscimento ufficiale dei cadaveri, ma i funzionari della Farnesina hanno lasciato ben poche speranze alle famiglie.

facebook
676