Bearzi

Beatificazione card. Costantini: Bolzonello, fu uomo del dialogo

Pordenone, 16 ott – “Celso Costantini è stata una figura di
fondamentale importanza per la diplomazia italiana in Cina, un
prelato che ha fatto del dialogo la sua forza e al quale questa
Città deve essere estremamente grata”.

Lo ha detto il vicepresidente della Regione Sergio Bolzonello
partecipando questo pomeriggio all’incontro svoltosi in Municipio
a Pordenone dove è stata accolta una rappresentanza della
Congregazione dei discepoli del Signore, istituto religioso di
diritto pontificio fondato nel 1927 in Cina dal Cardinale Celso
Costantini.

Oltre al sindaco Alessandro Ciriani, erano presenti al
ricevimento anche il vescovo della Diocesi Concordia-Pordenone
Giuseppe Pellegrini il clero diocesano, i rappresentanti
dell’Associazione “Amici del Cardinal Costantini” e il superiore
generale della Congregazione padre Francis Chong.

I rappresentanti della delegazione cinese parteciperanno domani
all’avvio della causa di beatificazione del cardinale pordenonese
nato nel 1876 a Castions di Zoppola e morto il 17 ottobre 1958. A
59 anni dalla scomparsa del porporato, nella cattedrale di
Concordia Sagittaria si terrà la celebrazione solenne in onore
del Cardinale.

Nel portare il saluto agli ospiti presenti nella sala consiliare,
Bolzonello ha ricordato la grande attualità del prelato che, con
la sua opera di evangelizzazione, riuscì a diffondere il
cattolicesimo in estremo oriente. “Il cardinale Costantini – ha
detto il vicepresidente – è stato un uomo che ha fatto della
geopolitica uno strumento per poter aprire scenari nuovi ed
importanti nell’estremo oriente nei primi anni del ‘900. Fu
capace di leggere, prima di altri, nuovi scenari di un mondo che
stava cambiando velocemente. Questa sua terra d’origine deve
continuare a camminare lungo il solco che lui ha tracciato,
portando avanti quella che fu la sua più grande dote, ossia il
dialogo”.

Infine Bolzonello ha ricordato che la Regione, in occasione
dell’ultimo assestamento di bilancio, darà il proprio supporto
per la risistemazione del museo diocesano, consentendo di
valorizzarne una sezione dedicata proprio al cardinale Costantini.
ARC/AL/ppd

Powered by WPeMatico

facebook
810