PopSockets

BOLKESTEIN: BOLZONELLO, ACCORDO REGIONE-ANCI-FIVA SU COMMERCIO…

“Fvg attento e veloce nel recepire le nuove norme europee”

Pordenone, 20 set – Uniformare in tutto il Friuli Venezia
Giulia i contenuti del documento unitario delle Regioni e delle
Province Autonome definito a livello nazionale.

È questo l’obiettivo del protocollo d’intesa siglato oggi a
Pordenone tra la Regione, l’Anci regionale e la Federazione
italiana venditori ambulanti (Fiva) Confcommercio del Friuli
Venezia Giulia.

L’atto è stato firmato a margine dei lavori del convegno dal
titolo “Bolkestein, aspettando il 2017” dal vicepresidente della
Regione, Sergio Bolzonello, dal presidente dell’Anci, Mario
Pezzetta, e dal presidente della Fiva Fvg, Andrea Maestrello.

L’intento, è stato rimarcato, è quello di garantire
l’applicazione uniforme e omogenea della normativa di settore per
le procedure di selezione e assegnazione dei posteggi su aree
pubbliche nei comuni.

A seguito della modifica dei principi di concorrenza e
liberalizzazione nell’accesso ed esercizio delle attività
imprenditoriali definita a livello comunitario, nota come
direttiva Bolkestein, anche le singole Regioni hanno adattato le
proprie norme al mutato contesto di riferimento.

“A tal proposito – ha detto Bolzonello – la Regione in
quest’ultimo anno e mezzo ha lavorato molto sulla modifica della
legge regionale 29 del 2005 attraverso un percorso condiviso con
le associazioni di categoria. Ciò ha consentito di varare ad
aprile la legge 4 per il riordino e la semplificazione della
disciplina organica in materia di commercio, adeguando la
disciplina regionale anche all’evoluzione del quadro normativo
nazionale di riferimento”.

Come ricordato da Bolzonello, le modifiche comunitarie “vanno a
scardinare delle consuetudini che si erano stabilizzate nel
tempo, come quelle riguardanti le concessioni per il commercio
ambulante, rimettendole in discussione con nuove regole”.

“Avere oggi seduti allo stesso tavolo Regione, i Comuni
rappresentati dall’Anci e Fiva – ha evidenziato – permette di
stabilire un dialogo tra le parti per superare le difficoltà
burocratiche legate alla nuova normativa comunitaria”.

“Nemmeno due mesi fa – ha aggiunto Bolzonello – si sono conclusi
i lavori del tavolo tecnico nazionale tra associazioni di
categoria, Regioni e Anci in cui è stato licenziato un documento
per definire le linee generali dei bandi e delle domande. Il
fatto che in Friuli Venezia Giulia queste linee guida vengano
applicate nel documento siglato oggi è indice dell’attenzione che
la Regione pone sull’argomento”.

Nel protocollo, la Regione si impegna ad offrire supporto
giuridico ai Comuni, alle Associazioni di categoria del settore e
agli operatori del commercio su aree pubbliche in merito
all’applicazione e all’interpretazione sia dell’intesa della
Conferenza unificata che del documento unitario delle Regioni e
delle Province autonome.

Inoltre favorisce e sostiene l’uniforme e omogenea applicazione
della nuova disciplina in materia di commercio su aree pubbliche,
anche con il supporto in apposite iniziative organizzate dalle
associazioni di categoria del settore in collaborazione con i
Comuni del Friuli Venezia Giulia e l’Anci.

Dal canto suo, l’Anci monitorerà l’effettiva applicazione della
nuova norma mentre Confcommercio e Fiva si faranno parte attiva
per risolvere le problematiche tra associati ed enti locali a
seguito dell’entrata in vigore della nuova disciplina.
ARC/AL/fc

Powered by WPeMatico

facebook
504