Bearzi

Caserma Monti, Ciriani: «Basta profughi a Pordenone, subito un tavolo per redistribuirli»

«Basta, basta e ancora basta profughi a Pordenone. Chiederò al Prefetto Maria Rosaria Laganà un incontro. Sarà il primo passo per negoziare con il ministero e con gli altri sindaci la redistribuzione di richiedenti asilo sul territorio provinciale, in modo da alleggerire il capoluogo».

Così il sindaco Alessandro Ciriani in merito al raddoppio dei posti per i profughi alla caserma Monti dagli attuali 70 ai 150 previsti per la prossima primavera inoltrata. Oltre a ribadire per tre volte la sua contrarietà a nuovi arrivi, Ciriani sta valutando strumenti e azioni conseguenti da mettere in campo.

Ma nel frattempo vuole muoversi immediatamente e concretamente. Il prefetto, dunque, troverà al suo rientro la richiesta di aprire un tavolo che «attraverso un percorso e decisioni condivise – precisa Ciriani – redistribuisca equamente i profughi per garantire il miglior equilibrio possibile all’interno del territorio provinciale. Un territorio che ne ospita circa 1200 e che comunque non ne può accogliere altri.

Naturalmente – conclude – vanno anche redistribuite le risorse necessarie per gestire i richiedenti asilo».

Powered by WPeMatico

facebook
456