Caso Coronavirus a Gorizia. Riccardi: “Non cambia nulla. Da lunedì riprendono le attività”

Un uomo, 50enne di Gorizia che vive da solo e al momento è in isolamento nella sua abitazione, accortosi di avere della febbre e sapendo di essere stato in una zona a rischio sabato 29 febbraio ha chiamato il 112  che lo ha seguito passo passo. Una volta accertato il potenziale rischio infezione, spiega l’assessore regionale alla Salute, Riccardo Riccardi, i sanitari si sono recati nell’abitazione dell’uomo e hanno effettuato i tamponi risultati poi positivi.

Controlli sono in corso anche su una decina di persone con le quali l’uomo è stato in contatto. “Sono state tutte rintracciate, sono asintomatiche, in isolamento domiciliare e sono state tutte sottoposte al tampone per la verifica della positività al Covid-19”, spiega Riccardi che assicura: “Non cambia nulla rispetto alla decisione presa di riprendere gradualmente le attività normali in tutto il Friuli Venezia Giulia”. Per domenica 1 marzo è in programma un nuovo vertice alla Protezione civile di Palmanova in cui verrà fatto il punto della situazione.  

1.419