PopSockets

Chievo: a Udine in coppa per dimenticare Roma

udinese-chievo-17
Verona 10 Gennaio 2012 – Dimenticare Roma. E’ questo l’obiettivo del Chievo alla vigilia della sfida di Coppa Italia contro l’Udinese. Due partite, zero gol, un solo punto all’attivo. Tanta rabbia dopo il pareggio con la Lazio, una grande delusione dopo la sconfitta con la Roma. Prima della sosta natalizia il Chievo aveva dominato i biancazzurri dal primo all’ultimo minuto e aveva gettato al vento almeno cinque o sei palle gol, domenica invece ha alzato bandiera bianca davanti ai due rigori di capitan Totti ma in più di un’occasione ha sfiorato il pareggio e messo paura a Stekelenburg. E’ Di Carlo a indicare la rotta al Chievo per invertire la marcia al ‘Friuli’. “Quello che posso dire ai miei attaccanti – rileva il tecnico veronese – è di cominciare ad essere più concreti. Contro Lazio e Roma sono state due partite diverse ma in avanti dobbiamo rivedere qualcosa. Abbiamo sprecato troppo con la Lazio e alla fine è arrivato solo un punto, con la Roma abbiamo gettato alle ortiche un paio di occasioni che potevano riaprire la gara”. Di Carlo metterà mano al turnover ma non snobba l’impegno di Coppa. “E’ una sfida alla quale personalmente tengo molto. Andiamo ad Udine per vincere e sono convinto che abbiamo le potenzialità per passare il turno. L’Udinese è la squadra forse più in forma del campionato, ma il Chievo può far bene”. Per farlo dovrà risolvere l’annosa questione del gol. E in effetti un problema del gol pare esistere: l’attacco gialloblù ha realizzato solo tredici gol nelle prime diciassette partite, e solo il Cesena ha fatto peggio fermo a quota nove. La mossa di mettere Thereau alle spalle dei due attaccanti ha portato un po’ di dinamismo alla manovra offensiva ma dopo i due gol al Cagliari qualcosa pare inceppato. A Udine i veneti devono sperare di ritrovare la strada del gol.

facebook

Lascia un commento

306