Cine20 lo potete leggere tutti i giovedì ed è curata da Matteo “Weltall” Soi dalle pagine del blog weltallsworld.blogspot.com e dal blogger-seriale Kusa direttamente da lavitaenientaltro.com. Una coppia inedita disposta a tutto pur di mettere la loro esperienza di cine-blogger e cinefili non professionisti per una rubrica alla portata di tutti, libera e accessibile, che spazia da brevi recensioni fino alle uscite home-video, senza dimenticare le doverose segnalazioni sui film in sala, il tutto corredato da un sistema di valutazione facile ed immediato.
Detto questo, andiamo a cominciare.
Stay safe and enjoy the movies.

Brevemente in sala.

DAL 24/02/2022

BELFAST
di Kenneth Branagh

Il regista Kenneth Branagh sceglie il bianco e nero per questo viaggio nostalgico nella sua infanzia, spesa tra le strade di una Belfast sull’orlo del conflitto tra cattolici e protestanti, e accompagnato dal caro ricordo dei genitori e dei nonni. E per raccontarla e raccontarsi sceglie un cast di lusso composto da Caitriona Balfe (la Claire di Outlander) e Jamie Dorman (Christian di 50 sfumature) nel ruolo di mamma e papa’, e Judy Dench e Ciaran Hinds (Mance Rayder in il Trono di Spade) in quello dei nonni. Per me film della (doppia) settimana senza se e senza ma.
ATTESA KUSA 80%

Un viaggio nel passato, uno splendido bianco e nero e un cast eccellente sono gli ingredienti che Branagh mette insieme per raccontare e raccontarsi attraverso la sua città.
ATTESA WELTALL 80%.

OCCHIALI NERI
di Dario Argento

Che Dario Argento sia uno degli indiscussi maestri del cinema di genere credo sia un argomento sul quale non si spendono mai troppe parole. Si tende spesso a ricordare i fallimenti puttosto che celebrare i successi e diciamo che la parte più moderna del regista romano ha mostrato il fianco a tante critiche e scarsi consensi. Ora lo vediamo tornare in sala, con passaggio al festival di Berlino, con un thriller poliziesco che richiama i suoi esordi e che vede protagonista una escort che nel tentativo di sfuggire ad un serial killer, rimane cieca a seguito di un incidente in auto.
ATTESA WELTALL 50%

Come ricordato dal mio saggio collega, Argento ha fatto la storia del thriller italiano nel bene e nel male, con il male tutto concentrato nel recente passato. Qui il tentativo di tornare agli esordi potrebbe esser di buon auspicio, ma la cautela e’ d’obbligo.
ATTESA KUSA 30%

DAL 03/02/2022

CYRANO
di Joe Wright

Non nuovo agli adattamenti letterari (si vedano Orgoglio e Pregiudizio, Espiazione o Anna Karenina) il britannico Joe Wright si cimenta con il Cyrano a sua volta adattandolo da un musical teatrale. Ad interpretare Cyrano troviamo Peter Dinklage, la cui carriera è esplosa dopo Games of Thrones e che in questo caso potrebbe essere una scelta peculiare ma azzeccata.
ATTESA WELTALL 60%

La fiducia nel talento di Joe Wright e di Peter Dinklage non e’ sufficiente a convincermi ad assistere all’ennesima trasposizione della commedia di Edmond Rostand. Quindi la consiglio, ma con moderazione
ATTESA KUSA 50%

IL RITRATTO DEL DUCA (The Duke)
di Roger Michell

La curiosa storia del furto di un dipinto di Goya, trafugato all’inizio degli anni Sessanta dalla National Gallery di Londra da un tassista di 60 anni, che come riscatto per la restituzione chiese al governo britannico di sostenere maggiormente i diritti degli anziani. Protagonisti di questa bizzarra storia realmente accaduta sono due attori inglesi che non hanno bisogno di presentazioni, ovvero Helen Mirren e Jim Broadbent.
ATTESA KUSA 65%

Il film di Michell pare una brillante commedia british dove un uomo anziano, attraverso il furto di un quadro di Goya, mette la sua nazione di fronte ad un quesito morale: ha più valore un quadro o la lotta contro le ingiustizie sociali?
ATTESA WELTALL 60%

THE BATMAN
di Matt Reeves

Batman ed il cinema non possono restare lontani tanto a lungo e se l’incarnazione di Ben Affleck non ha convinto i più, eccone pronta una nuova: questa volta il Cavaliere Oscuro è interpretato da Robert Pattinson, attore che viene sempre associato alla saga Twilight ma che ha dimostrato di essere un attore di tutto rispetto (basti recuperare Cosmopolis di Croneneberg o The Lighthouse di Eggers, per citarne un paio). Il Batman di Matt Reeves riuscira’ a ritagliarsi lo spazio che merita tra quello di Burton e quello di Nolan? Staremo a vedere.
ATTESA WELTALL 80%

Ecco, a me invece proprio del Batman di Pattinson e Reeves non interessa nulla. Mi tengo quello di Nolan e mi basta e avanza. Un no su tutta la linea.
ATTESA KUSA 0%

754