Telegram

Cividale: 4 afghani richiedenti asilo spacciavano droga a minori e under 14

CARABINIERI-2013-1
Spacciavano marijuana a ragazzi giovani, minori e under 14, da una base operativa in una casa a Cividale del Friuli (Udine): protagonisti dell’attività criminale quattro cittadini afghani richiedenti asilo politico. L’indagine del Nucleo Investigativo della Compagnia provinciale dei Carabinieri di Trieste è partita dai controlli effettuati nel capoluogo giuliano, dove i militari hanno notato che molti minori erano in possesso di piccole dosi di droga. Da Trieste i carabinieri sono arrivati a Cividale, e in collaborazione con la locale compagnia hanno perquisito l’abitazione e fermato gli spacciatori. La casa era molto frequentata dai giovanissimi, che per rifornirsi scambiavano messaggi anche attraverso i social media, spesso in inglese, con gli afghani. Nella mezz’ora della perquisizione – hanno raccontato i militari – ben sette ragazzi hanno suonato il campanello per acquistare la propria piccola dose, di solito tre grammi per trenta euro. I carabinieri hanno sequestrato circa trenta grammi, nascosti nel frigo dell’abitazione in un barattolo di yogurt. La Procura di Udine ha chiesto per i quattro afghani la custodia cautelare in carcere. L’abitazione dove alloggiavano gli spacciatori era data in locazione gratuita, grazie alla collaborazione di un’associazione attenta ai problemi dell’immigrazione.

“Secondo quale logica dei rifugiati afghani alloggiati gratuitamente a spese dello Stato italiano possono vendere droga a ragazzini di 14 anni e rimanere impuniti, continuando ad essere comodamente ospiti del nostro Paese?”. Lo afferma il deputato di Forza Italia, Sandra Savino, commentando la scoperta di una base di alcuni spacciatori a Cividale del Friuli, dove operavano alcuni richiedenti asilo politico, ospiti di una casa in comodato grazie a un’associazione dedita alle cure degli immigrati. “Mi chiedo con quale coraggio il Governo richieda continuamente dei sacrifici ai nostri cittadini, quando dall’altra parte invece viene offerto vitto e alloggio a chi, grazie all’opera investigativa dei Carabinieri, é beccato a spacciare droga ai nostri adolescenti?”, aggiunge Savino, che presenterà un’interrogazione al Ministro dell’Interno, Angelino Alfano, e a quello della Giustizia, Andrea Orlando

facebook
519