Telegram

Con gli pneumatici invernali la sicurezza stradale ci guadagna

 pneumatici invernali

I tanti avvertimenti che, nella maggior parte dei casi, vengono effettuati nei confronti degli automobilisti, sembrano servire a ben poco: questo per il semplice fatto che, anche se vengono adottati dei sistemi utili per poter far pervenire il messaggio agli automobilisti, questi continuano ad adottare un comportamento che risulta essere tutt’altro che consono alla situazione.

La sicurezza stradale viene infatti poco rispettata e questo comporta un aumento degli incidenti stradali che, spesso nel periodo invernale, tendono ad aumentare in maniera esponenziale.

Tra le principali cause, che aumentano questo problema, vi sono il totale non rispetto della segnaletica stradale: limiti di velocità, divieti ed altri cartelli diventano quasi invisibili per gli automobilisti, soprattutto per quelli più giovani.

Come se non bastasse, l’utilizzo di elementi come alcol e droghe leggere e non, aumentano ulteriormente la mortalità sulle strade italiane: l’assunzione dei stupefacenti, che alterano la percezione della realtà, creano una problematica assai diffusa e che, anno dopo anno, fa aumentare quello che viene visto come il motivo per il quale, sempre più giovani, perdono la vita.

Purtroppo, per sicurezza stradale non si intende solo il totale rispetto delle norme in vigore in una particolare strada, ma anche l’utilizzo di determinati strumenti, come gli pneumatici invernali, che spesso non vengono cambiati prima di percorre determinati tratti, i quali necessitano appunto dell’utilizzo di tale elemento.

Pneumatici invernali e sicurezza stradale

Un’altra problematica che, nel corso degli ultimi anni, ha comportato un aumento degli incidenti su strada, è da collegare alla stagione invernale ed alla totale o parziale noncuranza da parte degli automobilisti.

Come facilmente risaputo, esistono i pneumatici invernali e quelli estivi: i secondi si adattano ovviamente al periodo caldo, mentre gli altri sono strutturati per le stagioni fredde e per i tratti stradali dove neve, ghiaccio e fango risultano essere presenti in grandi quantità.

Ebbene, molte persone, sia per evitare costi aggiuntivi e di tipo periodico, sia per dimenticanza, non effettuano la sostituzione dei suddetti pneumatici.

Purtroppo, questo è un gravissimo errore che viene commesso e che comporta un rischio costante, ovvero aumenta di parecchio la possibilità di poter effettuare un incidente su determinate strade.

Questi strumenti, ovvero gli pneumatici invernali, sono ideali per poter sfruttare il concetto di sicurezza stradale a favore degli automobilisti: una strada potenzialmente pericolosa, dove ghiaccio e neve sono presenti in grandi quantità, non creeranno un potenziale pericolo per l’automobilista, che deve comunque adottare un comportamento prudente al cento per cento.

Gli pneumatici termici sono in grado di potenziare le prestazioni di quel determinato veicolo in quanto gli pneumatici invernali hanno un tipo di contatto differente col terreno ghiacciato ed offrono maggiore stabilità al veicolo.

Stesso discorso per la neve e la pioggia incessante: questi due elementi vengono completamente eliminati dal pneumatico, che non tenderà a slittare sul terreno.

Le gomme invernali infatti, grazie alla loro particolare composizione e conformazione, evitano fenomeni di ogni genere che minano la stabilità del veicolo, il quale eviterà di trasformarsi in una vera e propria trappola per l’automobilista, anche per quello maggiormente esperto.

Pneumatici invernali e legge

Gli pneumatici invernali non devono essere montati, da parte degli automobilisti sui loro veicoli, per tutta la durata dell’anno: la legge infatti, sotto questo punto di vista, risulta essere abbastanza chiara e prevede che, essi, vengano montati a partire dal mese di novembre, e precisamente il quindici, fino al quindici del mese di aprile.

Si tratta di circa sei mesi durante i quali, tali strumenti, devono essere usati sui propri veicoli: ma cosa comporta un utilizzo che va oltre questo periodo di tempo?

Ovviamente si ripresenta il medesimo problema, ovvero la stabilità del veicolo tende ad essere minata, visto che la forma del pneumatico non è adatta a percorrere i tratti stradali privi di elementi come ghiaccio e fango.

Bisogna però precisare che, in alcune zone d’Italia, l’utilizzo di tali strumenti, potrebbe essere prolungato o diminuito: questo a seconda della zona e delle normative che riguardano appunto la suddetta.

E’ chiaro quindi che, in una zona montanare, dove le temperature sono assai rigide e dove la presenza di neve e piogge è garantita quasi tutto l’anno, gli pneumatici invernali, che offrono un livello elevato di sicurezza stradale, devono essere presenti per un lasso di tempo superiore rispetto quello che invece riguarda il resto d’Italia.

Caratteristiche tecniche pneumatici invernali e all season

I pneumatici invernali, o quelli all season di nuova generazione che generalmente sono consigliati in quanto possiedono delle caratteristiche migliori che offrono un livello di sicurezza superiore rispetto i classici pneumatici invernali, devono possedere determinati requisiti, che offrono un livello di sicurezza stradale elevato a coloro che li utilizzeranno.

Come prima cosa, la mescola deve contenere un materiale particolare, come ad esempio lo è il silicio o l’olio di girasole, che permettono alla gomma di poter rimanere morbida anche quando, la temperatura di una determinata zona, raggiunge un livello inferiore ai sette gradi.

L’aderenza, con una gomma che risulta essere molle, risulta essere presente anche a queste particolari temperature molto rigide.

Il corpo della ruota deve essere formato da due parti: i primi sono i fossi presenti su tutto il suo corpo, che prendono il nome di scanalature, le quali permettono all’acqua di poter essere espulsa una volta che questa bagna la ruota.

La seconda è rappresentata dai dentini della gomma, che prendono il nome di lamelle: queste servono alla ruota per poter avere una presa ben salda sul manto stradale ed evitare che, l’aderenza, possa venire a mancare.

La sicurezza stradale del pneumatico invernale deve essere garantita anche dal fatto che, le ruote di questo tipo, devono essere montate su entrambi gli assi e devono essere gonfiate secondo quanto indicato nel libretto di circolazione.

Le scanalature non devono essere profonde meno di quattro millimetri: esse garantiscono aderenza massima e frenata tempestiva ed in uno spazio ristretto.

Inoltre, gli pneumatici invernali devono avere necessariamente le sigle S e M, ovvero neve e fango: in questo modo, la sicurezza stradale sarà garantita in un qualsiasi momento e i percorsi invernali non saranno motivo di pericolo costante e incidenti letali.

facebook
1.290