Bearzi

Covid, positiva dopo due tamponi negativi: stava per essere dimessa da ospedale  

Un caso di positività al Covid-19 è stato riscontrato oggi in una paziente in dimissione dall’Unità operativa di Ortopedia e Traumatologia dell’Azienda ospedaliera “San Giuseppe Moscati” di Avellino e immediatamente sono scattate le misure di sicurezza. La donna, una 75enne residente a Montemiletto (Avellino) è stata accompagnata al pronto soccorso la scorsa settimana a seguito di una caduta accidentale in casa. Le è stato praticato il tampone rapido, che ha dato esito negativo.  

Poiché aveva riportato una frattura di femore e necessitava di ricovero nel reparto di Ortopedia, è stato effettuato anche il tampone naso-faringeo molecolare, che ha confermato la negatività al coronavirus. La donna è stata quindi sottoposta a un intervento chirurgico con sostituzione parziale dell’anca e, avendo superato bene il periodo di convalescenza, erano stati programmati per oggi le sue dimissioni e il trasferimento in un centro di riabilitazione. E’ stato pertanto ripetuto, come da protocollo, il tampone molecolare, il cui esito, però, è stato positivo. 

La 75enne è stata subito trasferita in una stanza di isolamento dell’Unità operativa di Malattie infettive, dove le è stato praticato un ulteriore tampone, il cui esito, trasmesso qualche minuto fa, è stato nuovamente positivo. Mentre la donna veniva trasferita in isolamento, all’interno dell’Unità operativa di Ortopedia sono state attivate tutte le procedure di controllo e di sicurezza: ai degenti e al personale sanitario e del comparto che hanno avuto contatti con la 75enne è stato effettuato sia il tampone rapido (che ha dato esito negativo) che il tampone molecolare (il cui esito si conoscerà nelle prossime ore) e l’intero reparto è stato sanificato. 

La donna, si apprende dall’Azienda ospedaliera, era stata contagiata dal coronavirus già a maggio scorso.  Dopo aver trascorso il periodo di quarantena in vigilanza sanitaria domiciliare, era poi risultata negativa a due tamponi e dichiarata guarita. Gli infettivologi dell’Azienda “Moscati” hanno avanzato alcune ipotesi, tra cui quella che l’improvvisa positività possa essere ascrivibile a una carica virale bassa o intermittente. La donna, comunque, è asintomatica e la sua positività al Covid-19 è stata comunicata all’Asl di Avellino. 

Powered by WPeMatico

facebook
341