Bearzi

Da Udine in partenza 400 giovani per incontrare Papa Francesco a Cracovia

giovani diocesi udine
Giornata mondiale della Gioventù: dalla Diocesi di Udine in partenza 400 giovani per incontrare Papa Francesco a Cracovia

Entusiasmo negli occhi e gioia nel cuore. Un desiderio fortissimo di vivere – insieme a Papa Francesco e in comunione con migliaia di altri giovani – l’incontro con Gesù. È con questo spirito che 389 giovani provenienti da tutta la Diocesi di Udine si preparano a vivere la Giornata mondiale della Gioventù, l’attesissimo evento mondiale che si terrà a Cracovia e che culminerà sabato 30 luglio con la veglia di preghiera con Papa Francesco. un nuovo appuntamento per domani, martedì 19 luglio, alle 8.45 dallo Stadio Friuli la partenza – alla volta della Polonia – del primo gruppo di giovani friulani, ben 251, composto da coloro che hanno scelto la «versione lunga» della Gmg e che quindi visiteranno anche il campo di sterminio di Auschwitz, la città di Czestochowa e che vivranno l’esperienza del gemellaggio con la Diocesi di ?omza. Evento nell’evento, infatti, sono state organizzate le «Giornate nelle Diocesi», un invito a riscoprire la ricchezza della Chiesa e del paese ospitante, oltre ad essere anche un incontro con le famiglie ed i giovani che li riceveranno.

Gli altri 138 ragazzi partiranno da Udine lunedì 25 luglio, il giorno successivo ci sarà l’inaugurazione ufficiale della Gmg 2016 con la Santa Messa che verrà celebrata in ricordo di San Giovanni Paolo II, a cui è interamente dedicata tutta la Giornata mondiale.

Alla vigilia della partenza l’arcivescovo di Udine, mons. Andrea Bruno Mazzocato, prendendo spunto dal brano evangelico di Mt 5 (“Sale della terra”), ha invitato i giovani pellegrini friulani ad «andare in Polonia e tornare più saporiti», perché ha sottolineato l’Arcivescovo: «Il sale rende piacevole il cibo, pertanto è necessario che ciascuno di noi non sia insipido ma, al contrario, sia una persona capace di dare sapore. Una persona buona!».

Sabato 30 luglio i giovani provenienti da tutto il mondo veglieranno con Papa Francesco al Campus Misericordiae. Adoreranno Dio nella preghiera, nel ballo e nel canto, e saranno aiutati in questo da artisti famosi in Polonia e in tutto il mondo. Il Papa si unirà ai giovani al Campus Misericordiae intorno alle 19. Dopo il suo arrivo, il Santo Padre passerà attraverso la Porta della Misericordia con i rappresentanti dei continenti, dirigendosi verso l’altare, per iniziare la veglia da lì.

Ci sarà anche uno spettacolo di danza, unico e suggestivo, prodotto dal Teatro Mira-Art Dance composto da artisti professionisti che combinano il balletto con acrobazie, musica e luce. La produzione sarà composta da cinque stazioni, in cui si incontreranno idealmente i giovani alle prese con i problemi del mondo contemporaneo. Ogni stazione farà riferimento a un frammento della preghiera della Giornata Mondiale della Gioventù, in ordine: la fede ai dubbiosi; la speranza agli scoraggiati; l’amore agli indifferenti; il perdono a chi ha fatto del male; la gioia agli infelici. Concluso lo spettacolo il Santo Padre parlerà ai giovani, seguirà l’adorazione del Santissimo Sacramento, la preghiera comune della Coroncina della Divina Misericordia. Dopo la veglia con il Papa ci sarà un concerto ecumenico di lode.

Il giorno successivo, domenica 31 luglio, Papa Francesco presiederà la Santa Messa finale che vedrà l’invio di giovani come testimoni della Divina Misericordia e l’annuncio del luogo e dell’anno della prossima Giornata Mondiale della Gioventù.

Lunedì 1° agosto, tutti insieme, i giovani della nostra Diocesi rientreranno in Friuli, portando e condividendo nelle nostre comunità la gioia festosa del Vangelo vissuta con Papa Francesco nelle giornate di Cracovia.

facebook
1.105