Bearzi

Donna uccisa a Udine: Provincia premia Carabinieri

A poco più di un mese dalla morte della giovane Silvia Gobbato, la Provincia di Udine ha premiato oggi i due carabinieri che a poche ore dal delitto dell’Ippovia del Cormor hanno assicurato alla giustizia l’assassino. Il presidente della Provincia, Pietro Fontanini, alla presenza del Comandante provinciale, colonnello Roberto del Piano, ha donato agli uomini dell’Arma la medaglia istituzionale in bronzo dell’Amministrazione. “Un ringraziamento dovuto – ha commentato – nei confronti dei militari e di tutta la squadra coinvolta nelle indagini, che con prontezza, esperienza e impegno hanno arrestato il colpevole contribuendo a rassicurare il popolo friulano che ha vissuto quelle ore con allarme e grande preoccupazione”. “Oggi – ha detto Del Piano – sono premiati due carabinieri meritevoli che hanno dimostrato intuito, spirito d’osservazione e capacità d’intervento non comuni. Non hanno agito da soli, ma inseriti in un più ampio e articolato dispositivo pianificato e studiato in tutti i dettagli. Sono state ore di tensione e impegno fisico e mentale senza pause in cui si avvertiva una grande pressione non solo mediatica. Bisognava essere in grado di dare una pronta ed efficace risposta. Ci siamo riusciti, ben coordinati dalla Procura della Repubblica di Udine. Ogni militare ha espresso il meglio di se stesso in un corale spirito di squadra. Un pensiero affettuoso va ai familiari di Silvia – ha concluso – che hanno sempre avuto fiducia in noi e nelle istituzioni. I loro occhi carichi di dolore ma anche di gratitudine sono e saranno sempre nei nostri ricordi”.

facebook
335