FAR EAST FILM: tutti i film del 26 aprile 2012

UDINE – Dura solo tre minuti, il corto firmato dal grande HIROKI Ryuichi, ma sono tre minuti destinati a restare negli occhi e nel cuore del pubblico: The Future of children in Fukushima, osservando la spaventosa tragedia del 2011 dal punto di vista dei bambini, racconta infatti senza retorica e con dolorosa poesia l’innocenza infranta dei piccoli giapponesi. Una testimonianza necessaria, un dolce e difficile tributo alla memoria, esattamente come il secondo titolo di Hiroki: River, accompagnato in sala dalla protagonista RENBUTSU Misako e silenziosamente dedicato ai terribili giorni del terremoto e dello tsunami. Far East Film 14 saluta, dunque, i bambini di Fukushima e abbraccia (ancora una volta) tutti gli amici del Sol Levante…

Batte, invece, bandiera hongkonghese l’imperdibile dittico Love In A Puff e Love In the Buff che riporta allegramente a Udine uno dei registi più stravaganti e applauditi del panorama asiatico: mister PANG Ho-cheung (in sala anche venerdì 27 aprile per l’attesissimo cult Vulgaria!), vecchio amico del Festival friulano fin dalla quarta edizione (You Shoot, I Shoot) e autore dell’irriverente FEFF trailer per la decima.

Dopo l’anteprima mondiale del 2010 (ricordate il truculentissimo Dream Home?), PANG atterra dunque di nuovo in città per presentare tre pellicole irresistibili: tre variazioni sul tema della commedia (brillante, sentimentale, trash) a conferma di un talento visivo/narrativo tanto generoso quanto versatile. Welcome back, old friend!

Teatro Nuovo

Ore 9.00 – WANG SIB RI, MY HOMETOWN di Im Kwon-taek

Corea del Sud 1976 – nostalgic gangster drama

Retrospettiva The Darkest Decade Dopo 14 anni di esilio, Joon-tae torna nella sua città natale. Tutto è cambiato e lui è diventato un perfetto sconosciuto.

Ore 11.00 YOUNGJA’S HEYDAY di Kim Ho-sun Corea del Sud 1975 – eccentric romance

Retrospettiva The Darkest Decade – Nella Corea degli anni ’70, masse di giovani raggiungono Seoul cercando un lavoro. Due di questi vivono una straordinaria storia d’amore.

Ore 14.15  – THE FUTURE OF CHILDREN IN FUKUSHIMA di HIROKI Ryuichi  – Giappone 2011 – short

La piccola troupe di Hiroki Ryuichi interpella un gruppo di bambini: «Disegna le cose che preferisci e quelle che detesti». Alcuni hanno le stesse simpatie e antipatie e gli stessi sogni dei bambini di ogni parte del mondo, per altri questo è impossibile perché sono gli studenti di Fukushima…

A seguire

RIVER di HIROKI Ryuichi Giappone 2012 – drama

Hikari torna ad Akihabara dove nel 2008 morì il suo ragazzo. Qui incontra diverse persone che scuotono la sua sensibilità: un’amichevole musicista, un losco individuo che cerca cameriere e un giovane che potrebbe aver conosciuto il suo fidanzato. Hiroki Ryuichi è un maestro nell’osservare il livido, naturale e delicato scorrere delle emozioni.

Ore 16.00 – LOVE IN A PUFF di PANG Ho-cheung – Hong Kong 2010 – comedy

Storia d’amore nata sulle strade di Hong Kong tra due tabagisti, Jimmy Cheung and Cherie Yue, costretti a consumare in strada la pausa-sigaretta dopo la legge che vieta il fumo nei luoghi chiusi della città. Nonostante vite diverse e situazioni non facili, i loro destini finiranno per intrecciarsi proprio come il fumo nei loro occhi…

Ore 18.00 – MY OWN SWORDSMAN di SHANG Jing – Cina 2011

Dura nte la dinastia Ming, intorno alla locanda Tongfu si incrociano vari personaggi: la proprietaria e il marito aspirante maestro spadaccino, una giovane esperta di arti marziali incinta, un funzionario imperiale corrotto e un assassino professionista. Il regista Shang Jing utilizza l’ambientazione storica, le arti marziali e la comicità demenziale per costruire una satira della Cina contemporanea.

Ore 18.15 Indie cinema in China L’incontro di oggi, coordinato da Maria Barbieri e Maria Ruggeri, è dedicato al cinema cinese indipendente.

Ore 20.00 – LOVE IN THE BUFF di PANG Ho-cheung – Hong Kong 2012 – comedy romance

Ritroviamo Jimmy Cheung e Cherie Yue: ora stanno insieme, sì, ma le cose iniziano a non funzionare. Jimmy decide allora di accettare un lavoro a Pechino e lascia Cherie Yue. Entrambi inizieranno altre storie, ma quando si rivedranno per caso a Pechino… qualcosa brillerà ancora nei loro sguardi! Una commedia romantica dai toni scanzonati e divertenti.

Ore 22.00 – SILENCED di Hwang Dong-hyuk – Corea del Sud 2011 – courtroom drama

< /o:p>

In-ho prende servizio in una scuola per non udenti. Rimane sconvolto dai suoi allievi, dalle loro espressioni tormentate, dai lividi sul corpo. Inizia una lotta per portare alla luce gli abusi che hanno subito. Ispirato ad un fatto di cronaca, Silenced non sfrutta e non esibisce il dolore ma lo combatte. Un cinema potente che ha scosso le coscienze fino a far varare in patria nuove leggi!

Ore 00.15 – EAST MEETS WEST 2011 di JEFF Lau – Hong Kong 2011 – visionary comedy

469