Gérard Depardieu, vignaiolo d’eccezione al Vinitaly del Friuli Venezia Giulia

vinitaly 2010

“Sarà Gérard Depardieu il volto del Friuli Venezia Giulia a questa edizione di Vinitaly”. Ad annunciarlo è il vicepresidente della Regione Luca Ciriani, che ufficializza così l’accordo di collaborazione fra la Regione e il grande attore francese. “Abbiamo fortemente voluto questo testimonial d’eccezione perché è nota a tutti la passione di Depardieu per l’enogastronomia, non si tratta quindi solo di un volto noto ma di un vero esperto del settore, produttore lui stesso di ottimi vini che potrà quindi promuovere quelli del Friuli Venezia Giulia con competenza ed estrema credibilità”. “Sarà un’occasione imperdibile – prosegue Luca Ciriani, vicepresidente e assessore alle Attività produttive – per far puntare tutti i riflettori dei media nazionali e internazionali sullo stand del Friuli Venezia Giulia. Il nostro desiderio, infatti, è quello di dare la massima visibilità all’intero territorio regionale e ai produttori presenti in collettiva, anche ricorrendo a personalità di forte richiamo che con la loro presenza possono contribuire ad aumentare l’attenzione del pubblico”. La star francese sarà presente per l’intera giornata di sabato 10 aprile nel padiglione del Friuli Venezia Giulia: la mattina Gérard Depardieu presenzierà alla conferenza stampa a lui dedicata, successivamente visiterà lo stand e, soprattutto, avrà modo di conoscere i produttori della collettiva regionale e degustare le loro migliori etichette. Il momento più atteso però è previsto il pomeriggio quando sarà proprio l’attore francese a condurre per un’ora il laboratorio di degustazione dedicato ai bianchi autoctoni della regione. “Ascoltare Depardieu – ha aggiunto Ciriani – mentre decanta la bontà del Friulano, della Malvasia, del Pinot e degli altri vini del Friuli Venezia Giulia illustrandone le varie peculiarità, si preannuncia quindi un appuntamento indimenticabile e la Regione è estremamente orgogliosa di poter mettere a disposizione dei nostri produttori e del nostro comparto vitivinicolo un testimonial di questo livello”. I motivi per visitare il padiglione 6, riservato al Friuli Venezia Giulia, sono molteplici: un concept architettonico e di comunicazione completamente nuovo e i produttori regionali riuniti nella prima vera collettiva sono le carte vincenti che gioca la Regione per promuovere con forza il comparto vitivinicolo. Lo stand, di quasi 2000 metri quadrati, avrà un’immagine unica e coordinata in grado di esprimere la tradizione e l’origine dei vini per poi passare a raccontare le tipicità delle singole produzioni presenti. I colori tenui e i materiali ed elementi di arredo ricercati, inoltre, contribuiranno a far conoscere l’eccellenza dei prodotti e del territorio. Tra i momenti più attesi del programma del Friuli Venezia Giulia al Vinitaly ci sono sicuramente le degustazioni dei vini della regione. Oltre al laboratorio del Friulano, che da venerdì a domenica si terrà ogni giorno alle 16.00, e a quelli organizzati dall’Agenzia TurismoFVG dedicati al prosciutto di San Daniele (giovedì alle 14.00) e al formaggio Montasio (sempre giovedì alle 16.00), durante la cinque giorni di Vinitaly ogni consorzio di tutela organizzerà un laboratorio dove il pubblico potrà degustare le migliori etichette prodotte nella zona di riferimento. Con un fitto calendario di conferenze, infine, saranno presentati progetti regionali legati al turismo enogastronomico e alla promozione del comparto vitivinicolo regionale.

972